fbpx

Onu, ‘in Italia violenza e razzismo, invieremo un team’

Print Friendly, PDF & Email

Seehofer, intesa fra Germania e Italia sul tavolo di Salvini

‘Abbiamo intenzione di inviare personale in Italia e in Austria per valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom’: lo ha annunciato Michelle Bachelet, neo Alto commissario Onu per i diritti umani’. Salvini commenta: ‘Onu prevenuta, non accettiamo lezioni’. Intanto il ministro tedesco Seehofer fa sapere che manca solo l’approvazione finale di Salvini all’ accordo con la Germania sui respingimenti. Conte: a Salisburgo ci aspettiamo progressi. Il vicepresidente del Csm Legnini richiama al ‘rispetto per il lavoro della magistratura’. A Ventimiglia la polizia ha riconosciuto 34 eritrei sbarcati dalla Diciotti, che cercavano di andare in Francia.

L’alto commissario delle Nazioni unite per i diritti umani Michelle Bachelet ha annunciato l’invio di personale nel nostro Paese “per valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom”. Parole che vengono pronunciate a Ginevra in apertura del Consiglio Onu per i diritti umani, e che riguardano non solo il nostro Paese ma anche l’Austria, dove sarà inviata un’altra squadra per motivi analoghi. Bachelet sottolinea inoltre come lo stop alle navi delle ong da parte del nostro governo abbia avuto “conseguenze devastanti per molte persone già vulnerabili” e “anche se il numero dei migranti che attraversano il Mediterraneo è diminuito, il tasso di mortalità per coloro che compiono la traversata è risultato nei primi sei mesi dell’anno ancora più elevato rispetto al passato”. “L’Italia negli ultimi anni ha accolto 700mila immigrati, molti dei quali clandestini, e non ha mai ricevuto collaborazione dagli altri paesi europei. Quindi non accettiamo lezioni da nessuno, tantomeno dall’Onu che si conferma prevenuta, inutilmente costosa e disinformata” è la replica del ministro dell’Interno Matteo Salvini, il quale sottolinea il fatto che “le forze dell’ordine smentiscono ci sia un allarme razzismo. Prima di fare verifiche sull’Italia, l’Onu indaghi sui propri stati membri che ignorano diritti elementari come la libertà e la parità tra uomo e donna”.

“Dopo la guerra all’Europa Salvini trova il suo nemico quotidiano e parte con la guerra all’ONU. Un vicepresidente del consiglio responsabile, invece di sbraitare contro tutto e tutti, deve trovare soluzioni” dichiara Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito democratico. “Ha ragione Salvini: questa commissaria si insedia nella nuova carica e che fa? Si preoccupa del razzismo in Italia. Incredibile! Fanno parte dell’ONU decine di Paesi dove viene praticata sotto mentite spoglie la tortura, la discriminazione sessuale e la violenza politica. Ma parli di questo la Bachelet, invece di spendere milioni di euro in polemiche ideologiche” commenta invece il senatore di Francesco Giro di Forza Italia.

 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/10/onu-in-italia-violenza-e-razzismo-invieremo-un-team
Twitter