fbpx

Mattarella con i giudici, ‘nessuno e’ sopra la legge’

Print Friendly, PDF & Email

Salvini, ‘chiudendo i porti l’ho rispettata, vado avanti’ 

I magistrati ‘non sono chiamati a seguire gli orientamenti elettorali, ma devono applicare la legge e le sue regole’ il cui rispetto ‘e’ indispensabile, sempre, quale che sia l’intenzione di chi si propone di violarle’. Lo ha detto Sergio Mattarella rimarcando che le leggi ‘valgono per tutti’. La frase appare un indiretto riferimento a Salvini sul caso Diciotti, nel giorno del sit-in della Lega davanti al Senato a favore del ministro dell’Interno. E Salvini risponde: ‘il Presidente ha ragione’.

Per questo io, rispettando la legge, la Costituzione e l’impegno preso con gli italiani, ho chiuso e chiudero’ i porti a scafisti e trafficanti di esseri umani. Indagatemi e processatemi, io vado avanti’. Il premier Conte ha detto che l’Italia ‘non e’ piu’ disponibile ad accogliere indiscriminatamente i migranti’. E arriva l’accusa del governatore campano De Luca, bande di nigeriani occupano i territori.

 

 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/12/mattarella-con-i-giudici-nessuno-e-sopra-la-legge
Twitter