fbpx

Unibo. Aspettando la notte europea dei ricercatori

Print Friendly, PDF & Email

Proseguono gli appuntamenti del ricchissimo calendario di eventi, in attesa della Notte Europea dei ricercatori a Bologna, Cesena, Forlì e Predappio, Ravenna e Rimini

BOLOGNA – Le sedi coinvolte quest’anno sono numerosissime e le collaborazioni molto prestigiose. Si va dall’Istituzione Bologna Musei al CUBO Unipol, dalle scuole cittadine al Teatro Arena del Sole fino alle Fondazioni Golinelli e Marconi.

Anche dal punto di vista dei temi ce n’è per tutti i gusti, ma quest’anno i ricercatori del gruppo Society hanno preparato un progetto che esplora le intersezioni possibili fra scienza, cultura e società.

In questo mese di appuntamenti, fino al 28 settembre, si cercherà di capire in quali modi la ricerca ci aiuti a comprendere, sostenere, preservare e sviluppare la nostra cultura, in tutte le sue sfumature e declinazioni.

In allegato il dettaglio di alcuni eventi. Il programma completo sul sito nottedeiricercatori-society.eu/ e su Facebook, Twitter, Instagram e YouTube.

La Notte Europea dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei.

L’Italia ha aderito da subito all’iniziativa europea con una molteplicità di progetti che ne fanno tradizionalmente uno dei paesi con il maggior numero di eventi sparsi sul territorio. L’edizione 2018 coinvolge in Italia 9 progetti per un totale di oltre 80 città.

SOCIETY (How do you spell RESEARCH? SOCIETY – Science, histOry, Culture, musIc, Environment, arT, technologY) è il progetto che porta la Notte Europea dei Ricercatori a Bologna, Cesena, Forlì e Predappio, Ravenna, Rimini.

Society è stato finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Horizon 2020. Grant agreement n. 819090.

I partner del progetto Society sono il Consorzio Interuniversitario CINECA (coordinatore), Università di Bologna, Consiglio Nazionale delle Ricerche Area di Bologna (CNR), Istituto nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), oltre alla società di comunicazione ComunicaMente.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/12/unibo-aspettando-la-notte-europea-dei-ricercatori
Twitter