fbpx

50° Anniversario dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato

Print Friendly, PDF & Email

Di Giusy Criscuolo

Nella giornata di ieri, ha avuto inizio il primo dei tanti appuntamenti che celebreranno il 50° anniversario dell’ANPS (Associazione Nazionale della Polizia di Stato).

Alla presenza del Capo della Polizia e Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli, del Presidente dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Domenico Tudini e del Presidente Nazionale dell’ANPS, Claudio Savarese, presso la Sala Conferenze dell’Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza di Roma, ha avuto luogo la presentazione della moneta d’argento, del valore di 5 euro, coniata dall’ Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, in occasione della ricorrenza del 50° anniversario dell’Associazione, costituita nel 1968 e custode del Medagliere della Polizia di Stato.

La moneta, ideata e disegnata per l’occasione dall’artista Silvia Petrassi, raffigura sul dritto la composizione del logo dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, con il numero 50 e le date 1968 -2018, anno della fondazione e di emissione della moneta, mentre nel rovescio, in primo piano, sono ritratti due rappresentanti dell’ANPS in divisa di rappresentanza, sullo sfondo San Michele Arcangelo, santo protettore delle forze di polizia, ripreso da un particolare di un dipinto di Guido Reni (dipinto custodito nella Chiesa di Santa Maria Immacolata Concezione in Roma). Nel campo di destra, una “R”, identificativa della Zecca di Roma.

Costituita nel 1968, l’ANPS ha finalità di alto livello etico, trait-d’union tra gli operatori in congedo e quelli in sevizio che vi aderiscono volontariamente.  Presente sul territorio nazionale con oltre 170 Sezioni e all’estero con sue sedi a Toronto e New York.

L’Associazione è custode del Medagliere della Polizia di Stato, straordinario simbolo del sacrificio e della dedizione del personale della Polizia, oltre che dell’impegno per la sicurezza dei cittadini.

“Questi 50 anni raccolgono, anche simbolicamente, un tratto significativo di strada – ha detto il prefetto Gabrielli durante il suo intervento – questo è un mese importante, che vedrà il suo giusto riconoscimento in due appuntamenti che rappresentano il giusto riconoscimento della storia, dell’impegno e dei profondi significati che si racchiudono nella nostra associazione. I colleghi della nostra associazione, pur dismettendo per raggiunti limiti di età la divisa, quella divisa non se la sono mai tolta di dosso, e continuano a portarla con orgoglio, e, in questo orgoglio, coinvolgono le tante persone che fanno parte della loro vita, persone che magari non hanno vestito mai la nostra giubba, ma che si sentono profondamente legati ai nostri ideali. In tutti gli uffici che ho visitato in giro per l’Italia – ha concluso il capo della Polizia – la presenza degli appartenenti all’associazione è una costante, un punto ineliminabile, non solo della nostra storia, ma soprattutto del nostro presente e, per molti aspetti, del nostro futuro”.

Le celebrazioni continueranno nelle giornate del 29 e del 30 settembre, festa di San Michele Arcangelo, protettore delle forze di Polizia.

E’ bello notare come nei siti delle diverse Associazioni, compresi quelli di Toronto e Canada, sia presente la preghiera dedicata al Santo Protettore. Segno di una grande Fede, non solo professionale e dedita al lavoro per la difesa e la sicurezza dei cittadini, ma anche personale.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/15/50-anniversario-dellassociazione-nazionale-della-polizia-di-stato
Twitter