fbpx

Libertà di stampa: il Presidente Mattarella è uno di noi e con noi

Print Friendly, PDF & Email

“Una stampa credibile, sgombra da condizionamenti di poteri pubblici e privati, società editrici capaci di sostenere lo sforzo dell’innovazione e dell’ allargamento della fruizione dei contenuti giornalistici attraverso i nuovi mezzi, sono strumenti importanti a tutela della democrazia. Questa consapevolezza deve saper guidare l’azione delle istituzioni“. Lo ha dichiarato ieri il presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, in un messaggio all’AD della Società Editrice Sud Spa, Pasquale Morgante.

“L’incondizionata libertà di stampa costituisce elemento portante e fondamentale della democrazia e non può essere oggetto di insidie volte a fiaccarne la piena autonomia e a ridurre il ruolo del giornalismo“. Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio all’Amministratore delegato della Società Editrice Sud Spa, Pasquale Morgante.

Il tema del rapporto tra politica e informazione è tornato centrale nel dibattito soprattutto nelle ultime settimane, dopo le ripetute dichiarazioni di esponenti del governo sull’editoria. Tra i vari interventi, quello del vice-premier M5S, Luigi Di Maio, che ha detto: “Nella legge di bilancio porteremo il taglio dei contributi pubblici e stiamo approntando una lettera alle società partecipate di Stato per chiedere di smettere di pagare i giornali con investimenti pubblicitari”. Ma anche l’altro vice-premier, Matteo Salvini, nei giorni scorsi ha parlato della libertà di stampa definendola “qualcosa di molto soggettivo”.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/16/liberta-di-stampa-il-presidente-mattarella-e-uno-di-noi-e-con-noi
Twitter