fbpx

Casalino vs funzionari Mef

Print Friendly, PDF & Email

 Cavallero (Cosmed): “Se i soldi non ci sono è colpa dei dirigenti o è colpa di politiche sbagliate che non hanno copertura? Si cerca di scaricare sui tecnici colpe che non hanno. Casalino dice che i funzionari non fanno capire le cose? Per capire le cose bisogna avere delle competenze, altrimenti bisogna fare dei corsi di formazione. I cittadini da chi vogliono essere governati? Da persone competenti, oppure cerchiamo sul web qualcuno che voglia fare quel lavoro lì?”

Giorgio Cavallero (Segretario Cosmed – Confederazione sindacale della dirigenza del pubblico impiego) è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta da Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti, su Radio Cusano Campus.

Sulle accuse del M5S ai funzionari del Mef. “Il problema è molto semplice: –ha affermato Cavallero- se le cose non vanno è colpa dei dirigenti o delle politiche? Se i soldi non ci sono è colpa di chi non li trova o è colpa di politiche sbagliate o che non hanno copertura? Si cerca di scaricare sui tecnici colpe che non hanno, perché i tecnici devono rispettare le regole. Tutti i governi se la sono presa coi tecnici, anche se non in maniera così eclatante come stavolta. C’è l’idea che tutta la macchina pubblica debba soggiacere alla volontà dei governi. Se un funzionario boicottasse il governo sarebbe un atto sovversivo. Se ci sono degli atti di questo tipo vanno perseguiti quelli, ma non si butta all’aria un intero sistema perché non asseconda la volontà di ognuno. La PA deve perseguire i fili della Costituzione, non deve assecondare il politico di turno. Se la PA non asseconda il politico di turno è una cosa positiva, vuol dire che c’è un’autonomia della PA a garanzia di tutti. La politica considera la PA la sua dependance, un luogo su cui espandersi. Il problema è l’ingerenza della politica nella PA, non il contrario. Casalino dice che i funzionari non fanno capire le cose? Bisogna anche avere i titoli per dire questo, per capire le cose bisogna anche avere delle competenze. In Francia tutti i ministri fanno la scuola della PA. Se non capiscano, è bene che capiscono, facciano dei corsi di formazione. Le questioni tecniche vanno fatte dai tecnici, se devi riparare una casa ti affidi a un ingegnere. I cittadini da chi vogliono essere governati? Da persone competenti oppure cerchiamo sul web qualcuno che voglia fare quel lavoro lì”. 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/26/casalino-vs-funzionari-mef
Twitter