fbpx

La 53ª edizione di Marmomac è in corso a Veronafiere

Print Friendly, PDF & Email

VERONA – Torna a Marmomac il Best Communicator Award, il riconoscimento che la manifestazione leader al mondo per il settore della pietra assegna alle aziende che più investono nella ricerca e nella cura della progettazione dei propri spazi espositivi.

Ieri a Veronafiere la consegna dei premi, in occasione del Marmomac Water Night Gala, la serata glamour ospitata nell’Italian Stone Theatre, padiglione che celebra le potenzialità del marmo e delle tecnologie di lavorazione, unite ad architettura, design, arte e brand del lusso.

I vincitori sono stati annunciati tra le performance di danza acrobatica delle artiste Ada Ossola, Maria Agatiello e Paola Quistini, a cui hanno fatto da palcoscenico le suggestive installazioni in pietra sospese su specchi d’acqua. Presenti anche i vertici di Veronafiere: il presidente, Maurizio Danese, e il direttore generale, Giovanni Mantovani.

La giuria della 12ª edizione del Best Communicator Award (presidente Giorgio Tartaro, giornalista; Camilla Bellini, designer e design blogger; Umberto Branchini, interior designer; Marco Piva, architetto e designer; Matteo Ruta, direttore scientifico di Arketipo), dopo una prima valutazione delle autocandidature ricevute, ha passato in rassegna gli oltre 1.600 espositori della fiera per completare il processo di selezione ed eleggere le realtà aziendali che hanno saputo meglio interpretare il concetto di exhibit design.

Di seguito i vincitori nelle quatto categorie; per ognuna un premiato italiano ed uno estero:

Design
Primo premio Italia ad A&G 23 “per l’originalità di mostrare la ricerca tecnologica e formale applicata a oggetti di uso ludico e domestico”.

Primo premio Estero a HSMARBLES – HELLENIC SUPERIOR MARBLES(Grecia) “per la declinazione complessiva di tutto lo spazio espositivo e la scelta di materiali e forme di forte espressività”.

Stone
Primo premio Italia a SANTUCCI GRANITI “per l’elegante rilettura compositiva di forme iconiche e la capacità espositiva dalla grande alla piccola scala”.

Primo premio Estero a MARMYK ILIOPOULOS (Grecia) “per la rarefazione dello spazio espositivo enfatizzata da ritmici giochi di volumi e texture”.

Machinery
Primo premio Italia a PEDRINI “particolarmente apprezzabile per la coerenza d’insieme, la cura del dettaglio e l’integrazione dei macchinari come elementi dello spazio espositivo”.

Primo premio Estero a D2 TECHNOLOGY (Portogallo) “per il forte impatto cromatico e la coerenza grafica che valorizzano il prodotto”.

Tools
Primo premio Italia a TYROLIT VINCENT “per la forte espressività della metafora evocata nelle immagini fotografiche a grande scala e i tagli di luce che rimandano ai processi di lavorazione”.

Primo premio estero a KGS DIAMOND INTERNATIONAL (Olanda) “per l’essenzialità dello spazio espositivo in grado di esaltare i dettagli tecnologici di piccole componenti. 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/29/la-53a-edizione-di-marmomac-e-in-corso-a-veronafiere
Twitter