fbpx

Il Bari prepara la trasferta di Barcellona siciliana

Print Friendly, PDF & Email

In attesa di vedere le prestazioni di Mutti, Rozzi e Gioria, la trasferta di Barcellona, ahinoi, solo di Pozzo di Gotto e non quella più prestigiosa catalana, è ormai alle porte ed il Bari di Cornacchini, ormai abile nell’ottimizzare gli errori avversari per poi dilagare, la prepara nei dettagli lavorando sin da ieri dopo il riposo di lunedì scorso. Ieri, infatti, i giocatori si son ritrovati in palestra per un allenamento fisico, nessuno escluso tranne Floriano che si sta curando da una lieve forma di elongazione al flessore per la quale, prossimamente, dovrà sottoporsi ad un esame strumentale per quantificarne il coefficiente di gravità che si spera sia minimo. Per questo la sua presenza in terra siciliana resta alquanto difficile. Differentemente da lui, Brienza, invece, ci sarà perché il fantasista ischitano ha smaltito le tre giornate di squalifica inflittagli dopo la tristissima gara di Cittadella. Ci sarà da capire se Cornacchini vorrà utilizzarlo sin dall’inizio o a partita in corso atteso che, eccezion fatta per la gara contro il Bitonto, Brienza non gioca una gara effettiva da giugno scorso. Tra l’altro con Brienza in campo, molto probabilmente, Cornacchini sarebbe costretto a cambiare modulo rispetto al collaudato 4-3-3.

Oggi doppia razione di allenamenti nell’antistadio che oramai è pronto per essere “maltrattato”.

Nel frattempo potrebbero arrivare Nicola Turi, terzino ventenne cresciuto nel Bari e proveniente da un’esperienza a Vicenza lo scorso anno, e l’ecuadoriano Javier Monrroy, un diciottenne dalle belle speranze anche se per averlo occorrerà del tempo a causa della burocrazia federale.

Massimo Longo

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/03/il-bari-prepara-la-trasferta-di-barcellona-siciliana
Twitter