fbpx

Migliaia in piazza a Riace per soliderieta’ al sindaco

Print Friendly, PDF & Email

 Lui saluta con il pugno chiuso dalla finestra di casa

Migliaia di persone sono scese in piazza a Riace per una manifestazione di solidarieta’ al sindaco Domenico Lucano, arrestato martedi’ per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. I manifestanti vengono da tutte le Regioni del Sud. ‘Il mondo lo adora, l’Italia lo arresta’, uno degli striscioni. Lucano ha salutato il corteo affecciato alla finestra di casa con il pugno chiuso.

Oltre cinquemila persone hanno sfilato per le strade di Riace, in segno di solidarieta’ a Mimmo Lucano, il sindaco del paese ai domiciliari con l’accusa di favoreggiamento all’immigrazione clandestina. “Riace non si arresta, Lucano non si arresta” lo slogan scandito dai manifestanti, che vengono salutati col pugno chiuso dal primo cittadino. Lucano, commosso, si e’ affacciato per qualche minuto alla finestra di casa mentre il corteo intonava Bella Ciao. “Mimmo libero”. “Siamo tutti clandestini”, gli altri slogan in sostegno del primo cittadino. Tante le associazioni e i partiti rappresentati in piazza, da Sinistra Italiana a Leu a Potere al Popolo, all’Usb, ai Cobas, alla Cgil e Rifondazione Comunista. “A Riace tutti per Mimmo Lucano a difendere un modello virtuoso di accoglienza e integrazione. Mimmo non e’ un feticcio ne’ un ottuso burocrate, ma un uomo del sud che conosce il dolore di tutti i sud del mondo”, ha scritto Roberto Saviano su twitter. A Riace anche Aboubakar Soumahoro, sindacalista di base, leader dei braccianti: “Persone come Mimmo Lucano sono un patrimonio per questo Paese. Noi siamo dalla parte della dignita’ umana e della giustizia sociale”, scrive sui social.

 

 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/07/migliaia-in-piazza-a-riace-per-soliderieta-al-sindaco
Twitter