fbpx

Un festival sempre giovane con i giovani !

Print Friendly, PDF & Email

Presentato alla 75esima Mostra internazionale d’Arte Cinematografica e inaugurato il 4 Ottobre il Religion Today Film Festival prosegue con slancio nel ricco calendario di proiezioni.

Ben 62 film, provenienti da 28 Paesi nel mondo, radunano il pubblico del Trentino nel  capoluogo regionale, ma anche a Rovereto, Arco, Pergine, Merano e Bolzano.

La manifestazione culminerà nel Red Carpet di mercoledi 10 ottobre, prima delle premiazioni ufficiali del Festival.

La XXI edizione del concorso cinematografico si caratterizza per una capacità di rinnovamento sorprendente che non tradisce lo spirito del Festival – nato nel 1997 come primo Festival internazionale e itinerante di cinema delle religioni per una cultura della pace e del dialogo – e mantiene alti i riflettori sul dialogo tra cinema, fede, religioni, popoli e culture diversi.

La giornata di apertura del Festival, ospitata il 4 ottobre al Teatro del Collegio Arcivescovile “Celestino Endrici” di Trento,  si è distinta per due ospiti di eccezione. VidurBharatram, pronipote di Mahatma Gandhi, regista e documentarista, che dialogherà sull’eredità del messaggio di nonviolenza del Mahatma e sulla sua attualità quale valido strumento nei processi di pace. Al suo fianco anche la figura carismatica di don Luigi Verdi, fondatore della Fraternità di Romena in Toscana, luogo di incontro dove riscoprire se stessi e il valore della condivisione con gli altri.

gli occhi delle nuove generazioni dando spazio alla loro creatività e ai loro interessi, accompagnando i giovani verso percorsi di formazione e lavoro nella prospettiva di nuove frontiere da raggiungere.

I sogni e le esigenze delle nuove generazioni hanno un posto d’onore in questa edizione, attraverso un “laboratorio di convivenza” che fornisce quotidianamente  spazio alla loro creatività e ai loro interessi. I giovani artisti registi e studenti di cinema sono infatti accompagnati verso la conoscenza di percorsi di formazione e lavoro nella prospettiva di nuove frontiere da raggiungere.

                “Per questo è stato pensato il workshop di cinema e religione con ragazzi provenienti da Paesi emergenti, come Bangladesh e Nepal, come autentica opportunità di crescita culturale, formativa e professionale – sottoline Andrea Morghen, neo direttore artistico di ReligionToday – occasione di scambio con professionisti del settore audiovisivo e di condivisione per far circolare idee e progetti. S’impara così che la cultura è viva e vibrante e può essere la risposta alla deriva di razzismo e xenofobia che ha investito il nostro Paese e l’Europa. E il Cinema è lo strumento educativo più efficaceper abbattere i muri dell’indifferenza e veicolare valori umani universali, ideali di condivisione e di reciproca conoscenza”. 

Dopo le tappe in Trentino Alto Adige-Südtirol, il viaggio di ReligionToday proseguirà in Italia e nel mondo: Roma, Nomadelfia, Basilicata, Gerusalemme, Bangladesh, Nepal.

Giuseppe Scarlato

redazione@corrierenazionale.net

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/08/un-festival-sempre-giovane-con-i-giovani
Twitter