fbpx

 Governo punta sugli investimenti. M5s contro i tecnici

Print Friendly, PDF & Email

Secondo il premier Conte ‘l’Italia sta facendo sistema’ e le aziende sono d’accordo che diversamente ci sarebbe recessione. Cdp annuncia 13 miliardi in piu’ in 5 anni. In Parlamento Tria conferma le stime del Def. La manovra sara’ di 36,7 miliardi, con un impatto per il ministro di 0,6% sul pil. Sulla flat tax, Salvini corregge le cifre di Tria. In una nota congiunta il chiarimento che torna alle cifre del Tesoro: 1,7 miliardi, ma in tre anni. Ecco la ‘pace fiscale’: flat tax al 15% per chi non ha contenziosi e fa emergere somme fino a 200mila euro. Borse europee in calo sulla scia di Wall street.

Si è riunita a Palazzo Chigi la cabina di regia per gli investimenti tra il governo e i big delle partecipate pubbliche. Presenti, oltre al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini e i ministri Giovanni Tria, Barbara Lezzi, Paolo Savona, Giulia Bongiorno, Danilo Toninelli e i sottosegretari alla presidenza Giancarlo Giorgetti e Stefano Buffagni. “Abbiamo organizzato la prima riunione della cabina di regia per gli investimenti, abbiamo invitato le principali aziende di stato. Abbiamo illustrato la nostra manovra, volevamo interlocuzione. Volevamo un primo riscontro se ci stiamo muovendo bene anche per le riforme strutturali”. Lo ha detto al termine della riunione il premier. “Dalle imprese – ha spiegato Conte – e’ arrivata una disponibilita’ veramente grande, eravamo gomito a gomito con il sistema Italia. E abbiamo avuto la sensazione che l’Italia puo’ fare sistema. Ne e’ derivato un piano di investimenti aggiuntivi per il prossimo quinquennio di 15 miliardi in più che possono arrivare a 20 se riusciamo a realizzare tutta la semplificazione burocratica e le riforme strutturali che abbiamo previsto”.

Gli investimenti attuali invece sono di 20,7 miliardi di euro per il prossimo triennio. “Parlo di quelli che abbiamo stanziato con questa legge e che andiamo a fare approvare. Stiamo parlando degli investimenti della manovra e di quelli precedentemente stanziati”. Nella legge di bilancio sono previste precisamente risorse per investimenti pari a 15 miliardi nel prossimo triennio, mentre 5,7 miliardi sono quelli già previsti dalla manovra precedente sempre per il triennio.”Abbiamo convenuto con loro (i manager delle partecipate, ndr) – ha continuato il premier – che una diversa manovra avrebbe portato, in una prospettiva di crescita molto debole, a una fase di recessione e il nostro paese non se lo merita, ha grandi potenzialità. Lavoreremo in questa direzione”.

“Gli imprenditori che fanno impresa, non qualche burocrate in qualche ufficio – ha sottolineato Salvini – ci ha detto che superando la legge Fornero si creeranno decine di migliaia di posti di lavoro. Questa e’ la promozione che mi interessa: che coloro che fanno impresa garantiscano migliaia di assunzioni nei prossimi mesi”. E ha rilanciato Di Maio: “Con quota 100 ci sarà più di una assunzione per ogni pensionato. Molte di queste aziende stabilizzeranno poi i dipendenti grazie al decreto dignita’. Quindi le riforme che abbiamo fatto fino ad ora, e che faremo nella legge di Bilancio, vanno nella direzione di aiutare le persone”. Di Maio replicando alla bocciatura di Fitch ha detto: “Noi vogliamo essere promossi dai cittadini non da altri, e’ bene che chi ha promosso altri governi bocci noi”. “Il nostro e’ un messaggio all’Italia – ha aggiunto Conte – non stiamo qui a fare dialettica con l’Europa”. E sull’impennata dello spread e il rischio di una crisi Conte ha detto: “Non prendiamo assolutamente in considerazione questa possibilita’, conosciamo i fondamentali della nostra economia. Quando gli investitori conosceranno la manovra siamo fiduciosi che lo spread potra’ scendere e tornera’ tutto sotto controllo”.

 

 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/11/governo-punta-sugli-investimenti-m5s-contro-i-tecnici
Twitter