fbpx

Bari – De Laurentiis soddisfatto del suo Bari

Print Friendly, PDF & Email

Ormai adottato dalla città dove vive cinque giorni su sette, Luigi De Laurentiis anche ieri, sfidando l’acquazzone che ha fatto capolino su Bari, ha inteso seguire personalmente l’allenamento pomeridiano della truppa di Cornacchini rimanendo a chiacchierare con lo stesso allenatore, coi giocatori, coi tecnici e con tutto l’entourage della società, con la mente ispirata in prospettiva su quello che potrà essere il suo Bari, sul suo territorio e su tutto l’indotto barese che, in qualche modo, potrebbe far diventare sempre più ambiziosa la sua neonata società che oggi sembra solo di passaggio in questa categoria. E anche i tifosi presenti come ogni giorno attorno all’antistadio non han perso l’occasione per farsi immortalare sui cellulari insieme al Presidente che, con grande umiltà, ha ricambiato cordialmente l’affetto mostratogli concedendosi per le foto di rito qua e là a tutti.

Ci tenevo a star qui, oggi, e ho avuto una ulteriore conferma di quanto il gruppo dimostri grande serietà e professionismo nel svolgere gli allenamenti, un gruppo molto motivato e competente, ho potuto constatare che tutti sono concentrati e focalizzati sull’obiettivo prefissato ad inizio stagione, inoltre gli ho visti pervasi dal desiderio di migliorare sempre al pari del tecnico e dei preparatori con cui mi sono soffermato a parlare a fin allenamento. Si tratta di un atteggiamento che mi rende soddisfatto e felice in quanto è un segnale di straordinaria partecipazione a questo campionato difficile dove ogni gara sarà una battaglia”.

Poi, il Presidente si è soffermato a parlare della tifoseria: “Purtroppo domenica non ho potuto assistere alla partita contro la Turris anche se l’ho vista attraverso Dazn sul mio Ipad, e per questo sono molti fiero della partnership sottoscritta dal mio Bari in quanto si tratta di una realtà di rilievo nazionale che regala a tutti i supporter, soprattutto quelli che vivono fuori Bari ma anche nel mondo intero, la possibilità di vedersi le gare, e questa possibilità era doverosa verso tutti i tifosi. Abbiamo ulteriormente posticipato la possibilità di abbonarsi perché vorrei arrivare ai diecimila abbonati, ovvero l’obiettivo prefissato ad inizio torneo e credo che siamo molto vicini”.

Il mezzo passo falso contro i corallini, tuttavia, non ha minimamente contrariato il suo umore: “Nonostante siam partiti in ritardo siamo primi in classifica. Si tratta di un risultato per nulla scontato, anzi è una vera e propria soddisfazione che ci ripaga dei tanti sacrifici compiuti a tempo di record. Dunque il primo bilancio posso considerarlo molto positivo ma sia chiaro che non mi fermo qui. Sono qui a Bari per verificare il presente ma con la mente proiettata nel futuro”.

E a proposito di futuro, la dirigenza biancorossa ha nel mirino alcuni elementi che potrebbero irrobustire la rosa: si tratta di Jacopo Murano, 28 anni, un attaccante al momento fermo a causa di un lieve problema cardiaco, che oggi sosterrà una serie di controlli per verificarne la ripresa dell’attività. Quindi c’è l’ecuadoriano Joffre Monrroy, 18 anni, che si sta allenando stabilmente col gruppo in attesa che si sblocchi il burocratico tesseramento.

Massimo Longo

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/17/bari-de-laurentiss-soddisfatto-del-suo-bari
Twitter