Politica

Sul decreto fiscale e’ scontro Di Maio-Salvini

Lega-M5s ai ferri corti sul decreto fiscale. Domani servira’ un nuovo Cdm per intervenire, preceduto da un vertice politico. Salvini attacca: ‘Se c’era qualcosa che non andava, non c’era bisogno di questo can can: si alzava il telefono, Conte o Di Maio, e si cambiava tutto. Ho pazienza, ma per scemo non passo. La verita’ e’ agli atti: a Palazzo Chigi ci sono quelle 4 paginette, con le annotazioni di Conte e il verbale di Di Maio’.

Replica Palazzo Chigi: ‘C’era un’intesa politica in bianco, non verbalizzazione’. Di Maio: ‘Non voglio passare da bugiardo o distratto. Non scudo il riciclaggio’. Tensione anche sul decreto sicurezza per gli 80 emendamenti del M5s. Da Moscovici l’ultimo avvertimento: ‘La palla e’ nel campo dell’Italia che ci rispondera’ entro lunedi’. Ma l’Europa non rischia il contagio’. Spread in netto calo a 301, Milano chiude piatta a +0,04%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE