Cronaca

Putin sulla tragedia in Crimea: «Questo è il risultato della globalizzazione»

 RT

Il massacro avvenuto in Crimea è “il risultato della globalizzazione”, ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin in occasione del forum internazionale di dibattito Valdái, svoltosi a Sochi.

Il presidente ha ricordato che incidenti di questo tipo hanno avuto iniziato con i “tragici eventi” nelle scuole statunitensi. “I giovani con una psiche instabile creano per sé falsi eroi”, ha detto Putin.

“Ciò significa che tutti noi – non solo in Russia, ma nel mondo in generale – reagiamo male alle mutevoli condizioni del mondo”, nel senso che “non creiamo contenuti necessari, interessanti e utili per i giovani”, ha spiegato il presidente.

Questo spiega perché i giovani prendono “l’eroismo soppiantato” per quello reale, il che porta “a tragedie di questo tipo”, ha sottolineato.

Almeno 21 persone sono state uccise e dozzine sono rimaste ferite lo scorso mercoledì nell’attacco a una scuola tecnica nella città di Kerch, in Crimea (Russia).

Il principale sospettato è Vladislav Rosliakov, uno studente del quarto anno della stessa scuola. Secondo le prime informazioni, gli investigatori russi sostengono che è stato lui ad aprire il fuoco, a far detonare un esplosivo improvvisato e poi a suicidarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE