fbpx

Che fare?

Print Friendly, PDF & Email

Caro Macaluso
Da internazionalista calabrese della seconda ora, in linea culturale su una visione cooperativa e solidale tra i popoli, come ci ricorda l’opera di Toscanini a New York in pieno maccartismo 

Toscanini dirige l’Internazionale
Il 25 maggio 1944 Arturo Toscanini diresse un concerto di beneficenza per la Croce Rossa al Madison Square Garden di New York dirige l’Internazionale, il più…reduce da Kiev, dove andiamo rafforzando la cooperazione scientifica tra Oriente e Occidente, baricentrata su quella che fu una delle prime capitali della Grande Madre Russa

Alle prese con un razzismo che identifica questa capitale e questo popolo come fatto di poveracci, al massimo capaci di fare le badanti e se prestanti il più antico mestiere in mezzo a una strada o in qualche casino, fratelli del popolo calabrese nella nomea ancora più infame di cui vergognarsi, caratterizzato da accezione criminale , figli di un Dio minore che porta i più fortunati a vergognarsi delle origini calabresi, dissimulate come piemontesi, laziali ecc.

Eppure, poco si sa che il padre della chimica Mendeleev, ha creato la Tavola degli elementi al Politecnico di Kiev e che l’aspirina viene dal nome dello scopritore dell’acido acetilsalicilico, che non è un tedesco, ma un Calabrese, Raffaele Piria di Scilla, risorgimentale e chimico a Pisa e Torino.

Che l’Ideologo dei Mille e primo Ministro dell’Interno, è stato Il Calabrese, Giovanni Nicotera di Sambiase oggi Lamezia Terme, cosi come un altro Ministro dell’Interno e Presidente della Repubblica, che non nomino per non offendere la sua memoria piemontese.

Per non parlare dei deliri ariani che hanno attraversato il tuo Novecento.

Così addebitare a questi giovanotti gialloverdi l’ondata razzista mi pare esagerato, nel momento in cui assistiamo poi alle imprese dei macronisii, con cui gli antirazzisti tricolore vorrebbero allearsi, per fermare l’ondata razzista gialloverde, impegnati tra un taglio delle scarpe ai piccoli migranti a Ventimiglia e il rimpatrio abusivo dei blakboy a Claviere, più o meno in incognito, da parte di gendarmi e chissà se anche di abili legionari francesi che non è da escludere che maneggino anche i flussi migranti dalle aree subsahariane, notoriamente sotto il ferreo controllo della legione straniera.

Cosí, se appare essenziale rilanciare l’Unione Europea e la cooperazione allo sviluppo in una visione quanto meno cristiana, se non vogliamo usare il termine socialista o la bestemmia comunista ( di cui gli amici democratici accusano il Salvini diciottenne e anche quello di oggi accusato, come hai segnalato, dall’amico Marco Minniti, come leninista, delitto di cui il leader leghista si macchierebbe in modo reiterato.

Scherzi a parte se si vuole frenare e contrastare l’ ondata razzista e isolazionista, che rischia di far saltare l’Europa e grazie a Trump il mondo intero, con una Terza Guerra Mondiale che appare all’orizzonte sempre più vicino, c’è bisogno di affrontare le grandi questioni aperte che hanno portato al successo gialloverde, che continua e continuerà, se la sinistra più o meno democratica continuerà a fare l’ufficio lobbistico di Benetton, glaxo, agnelli , dando invece a Confindustria direttamente ENI, ENEL
MINISTERO DELLA SALUTE ECC.
Poi non sorprendiamoci se Atlantia macina profitti miliardari, mentre gli italiani precipitano sul ponte Morandi, se i cooperatori dei migranti girano in Ferrari e gli italiani dormono su qualche fiat124 in mezzo a una strada e diventano razzisti gialloverdi, se gli imprenditori italiani sono indecisi tra svendere ai cinesi come a Prato, suicidarsi, o pagare meno tasse possibile, per non fallire, come fanno di fatto tutti i giorni piccoli medi e grandi, tranne gli amici degli amici dei neoliberisti del Giglio tragico e del Cavaliere di Arcore oltre che dei neoliberisti postcomunisti, che hanno svenduto o regalato a destra e manca il grosso del Patrimonio Pubblico.

Questo è quanto si osserva tra una Leopolda e l’altra, con l’amico Minniti che non scioglie la riserva, per dare un futuro antileninista all’Italia e Tito Boeri che, pure rinunciando alla leadership del PD
Pensioni, Boeri: “+140 miliardi di spesa in 10 anni”. Vuol fare il leader Pd?
Pensioni, Boeri: “+140 miliardi di spesa in 10 anni”. Vuol fare il leader Pd?
Inps, riecco Tito Boeri, che perde la testa e i freni inibitori: “Storicamente agevolazione al pensionamento provoca aumento disoccupazione giovanile”

supporta da parte suo Moody’s, a tentare di affondare il Governo Gialloverde, sotto la direzione politica di Moscovici ,
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/15/il-giorno-prima-degli-esami-a-bruxelles/

con i leopoldini che trattano con il nuovo faro Macron e vanno alla ricerca dell’ennesimo salto della quaglia post Dem.

CHE FARE ? UNA DOMANDA A CUI CONTINUA A MANCARCI UNA RISPOSTA CHIARA…

Firenze 21 ottobre 2018
Vincenzo VALENZI

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/21/che-fare
Twitter