fbpx

Nidi e materne, in arrivo 20 milioni

Print Friendly, PDF & Email

 REGIONE EMILIA ROMAGNA

Nidi e materne, in arrivo 20 milioni: più servizi, contenimento delle rette e riduzione delle liste d’attesa
Il riparto dei fondi nazionali. Con quelli regionali, 30 milioni per i Comuni. Bonaccini-Gualmini: “Risultato importante”
Nido, bambini che leggonoSuperano i 20 milioni di euro le risorse assegnate alla Regione Emilia-Romagna per sostenere e qualificare il sistema integrato di educazione e istruzione rivolto ai bambini di età compresa tra 0-6 anni.

Il via libera è arrivato oggi a Roma dalla Conferenza Stato-Regioni che ha approvato il riparto del fondo nazionale di 224 milioni.

Un pacchetto di risorse, quello assegnato all’Emilia-Romagna, destinato ai Comuni, che si aggiunge agli 11 milioni di risorse regionali messe a disposizione per il 2018 (33 in tre anni).

L’obiettivo è quello di finanziare e qualificare il sistema socio-educativo dell’Emilia-Romagna per la fascia d’età 0-6, cui si aggiunge l’impegno per promuovere la diffusione sul territorio regionale dei Poli per l’infanzia, strutture che accorpano i nidi e le materne, per favorire la continuità educativa dei più piccoli, dalla nascita fino a 6 anni.

Nelle prossime settimane la Regione approverà la ripartizione dei fondi ai Comuni.

Secondo i dati dell’Osservatorio regionale per l’infanzia e l’adolescenza riferiti all’anno educativo 2016-2017, in Emilia-Romagna i bambini da 0 a 3 anni iscritti nei 1.225 servizi educativi erano oltre 33 mila, il 30,6% dei bambini di questa fascia d’età residenti in regione (107.737).

 
“Oggi come Regioni abbiamo raggiunto un risultato importante del quale potranno beneficiare tanti bambini e le loro famiglie. Si aprono così nuove e concrete opportunità per sostenere e rendere ancora più accessibili i servizi dedicati all’infanzia, per venire incontro alle esigenze dei più piccoli, dei genitori e delle famiglie”.

STEFANO BONACCINI
presidente Regione Emilia-Romagna
“Accolgo la notizia con grande soddisfazione. Per il secondo anno consecutivo siamo in grado di trasferire ai Comuni della nostra regione risorse ingenti, che potranno essere utilizzate anche per contenere le rette, aumentare le convenzioni o ridurre le liste di attesa nell’ambito del sistema integrato 0-6. Saranno circa 20 milioni che si aggiungeranno ai tradizionali finanziamenti regionali, tutti a favore delle famiglie e dei più piccoli. Finalmente si mettono al centro dell’agenda politica i servizi educativi nella loro complessità: dall’organizzazione alla formazione, dai coordinamenti pedagogici ai progetti educativi”.

ELISABETTA GUALMINI

vicepresidente e assessore al Welfare
Azioni sul documento

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/26/nidi-e-materne-in-arrivo-20-milioni
Twitter