fbpx

Caput Mundi International burlesque award

Print Friendly, PDF & Email

 In arrivo la 6°Edizione del Festival di Burlesque più noto d’Italia. Il gesto si fa teatro e il sorriso è complicità.

L’abito è un’opera d’arte, mentre il nudo diviene poesia.

Un teatro votato a nuova vita, la cui storia pesa nel tempo come patrimonio unico nel percorso d’intrattenimento all’italiana e che affonda le sue radici fino al 1938, anno in cui prende vita comecinematografo, per esser poi presto trasformato in un teatro simbolo del varietà. Albadoro Gala e Silvio Cossi, creativi e produttori del Caput Mundi International Burlesque Award, il festival di burlesque più noto d’Italia giunto alla sua 6° edizione, conoscono bene il significativo percorso storico dell’ormai ex Teatro Parioli Peppino De Filippo, oggi noto come Parioli Theatre Club e non hanno faticato molto nel convincere il neo direttore artistico Nanni Venditti, ad abbracciare l’esperienza internazionale del Caput Mundi I.B.A. a Via Giusuè Borsi, in una location completamente rinnovata e già pronta ad una nuova incredibile avventura nel segno dell’eleganza e del divertimento e che avrà luogo dal 16 al 18 Novembre 2018 nel quartiere Parioli.

E’ proprio per questo e per la magia che si respira sin dall’ingresso nelle sale del Parioli, che il concept studiato dalla creatività di SDC Service per la sesta edizione in arrivo, risulta essere un vero e proprio omaggio a George Méliès, con una campagna pubblicitaria che propone la luna simbolo del regista francese, con i connotati di una Albadoro che tutto scruta dall’alto del suo cielo fatto distelle e di profusa femminilità.

Nuova location, nuova identità e nuove concorrenti per il Caput Mundi I.B.A., con numeri di application al festival in costante aumento. Oltre duecento richieste di presenza alla kermesse, conapplication giunte da tutto il mondo da parte di artisti più o meno esperti. Tra questi sono solo quattro i professionisti (detti “international showcase”) selezionati dalla commissione, alternati alle sei nuove leve in gara (dette “newcomers”), giunte alla fase finale dopo le selezioni estive. Un’edizione rinnovata anche nella modalità di presenza, che ha visto gratuita la richiesta di partecipazione aiprofessionisti (in circa un centinaio hanno applicato da tutto il mondo).

Nei cinque anni precedenti l’edizione che sta arrivando (contando anche le due Summer Edition), sono stati oltre duecento gli artisti esibitisi sul palco. Circa cinquemila gli avventori appassionati del gusto vintage, che non si sono mai fatti sfuggire l’occasione di vedere un parterre immerso nei primi anni del novecento, con un susseguirsi di ospiti proveniente da ogni continente e tra cui ricordiamo i maggiori esponenti di genere, come: Miss Mosh, Medianoche, Jett Adore, Vicky The Butterfly, LouLou D’Vil, Mr. Gorgeous, Janet Fischietto, Michelle L’Amour e molti altri ancora, che nel tempo hanno contribuito a cementificare un’arte in cui un gesto d’ironia diviene teatro, mentre il nudo si fa poesia.

Per restare informati sul festival e per scoprire i partecipanti alla sesta edizione, bisognerà attendere ancora qualche giorno. Intanto l’invito è a seguire i canali ufficiali della kermesse e a non perdere tutte le novità del prossimo Caput Mundi International Burleque Award.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/28/caput-mundi-international-burlesque-award
Twitter