fbpx

La festa della livella

Print Friendly, PDF & Email

 

SANT’ARCANGELO TRIMONTE –  Nel giorno dei morti, siamo costretti a meditare sulla grandezza e sui limiti della nostra vita ispirataa sentimenti spesso contraddittori, duali, come egoismo e altruismo, sovranismo o internazionalismo, amore o odio, primo l’io o l’altro,

competizione o cooperazione, nord o sud, pianura o montagna, pace o guerra, volontà di potenza o rinuncia al Sé.

In un anno difficile, abbiamo visto precipitare, dalle Colline Carontiche, ricchi e poveri, giovani e vecchi, giusti e criminali. Ancora vi scrivo perché la bilancia della Giustizia finale non si potuta esprimere sul mio conto, mentre scompostamente, come dice un mio amico donchisciottescamente , mi esercito nel dilemma se servire DIO o GLAXO.

Da Ateo, marxista leninista della terza ora, revisionista sedotto dal fascino discreto della borghesia, e dai deliri nicciani sull’Uomo Superiore e sulla Volontà di Potenza, la domanda se bisogna servire DIO o GLAXO, qualche indecisione al bivio me la crea, con la tentazione forte, come raccontava Yor, di imboccare tutte e due le vie del bivio. Ci si dovrebbe bilocare, ma come si racconta, questa è una prerogativa esclusiva solo di grandi Santi, e la mia attuale vicinanza geografica a Pietrelcina non basta a conferirmi questi poteri.

Così con l’Io diviso, (ancora la testa comunque tutta intera), sulla scia militonta di una adolescenza agitata e per l’appunto militonta, a fronte dei risultati disastrosi di GLAXO, E COLLEGHI, tra un Ponte Morandi e centinaia di migliaia di morti da fuoco amico degli sviluppi di mercato anche farmaceutico, ciechi alla vita e dimentichi che poi alla fine si muore e si viene ricordati giusto oggi da qualcuno che ci ha fatti o che ci ha amati, siano essi gli ignoti che non militavano, ma che volevano andare solo in vacanza, del Ponte Morandi, gli ancora più ignoti dieci milioni di morti di un genocidio ricchissimo che si sta consumando in Congo nella distrazione attentissima al sottosuolo minerario dei grandi mercanti operativi sui grandi Mercati, sia che trattasi di grandi manager come Sergio Marchionne figlio di un maresciallo abruzzese e asceso al comando di un colosso dei mercati come FCA, oppure di Allen, cofondatore di Microsoft e grande protagonista del sogno americano che che con Bill Gates in un magazzno fondò Microsoft, oppure di un Tycoon sempre in ombra come Gilberto Benetton che da un magazzino di abbigliamento di Ponzano Veneto ha conquistato il mondo intero con i maglioncini fotografati da Oliverio Toscani e poi con Autostrade con cui ha macinato miliardi, succhiati agli italiani, con politiche di una efficienza economica formidabile, franata e morta anch’essa sul Ponte Morandi con i 43 vacanzieri che invece dela Costa Azzura sono saliti a prendere un caffé in Cielo, dove benché non avessero prenotato, né pagato il pedaggio ad Autostrade per l’Italia, sono stati accolti e ci guardano dall’alto con disprezzo per aver servito mediamente i GLAXO invece di DIO.

Glaxo non c’è più e neanche la fondazione GSK trasmutata non si sa se a freddo o a caldo in Fondazione SK https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2302522136428825&id=100000131826854 ma il dramma del morbillo in prima serata rimane, con focolai epidemici e morti sospetti di morbillo a nord e a sud (uniti nel morbillo),

Niente ovviamente a confronto con la tragedia di Londra del 2013/14 con i 470 morti per morbillo lanciati nella piazza italica di porta a porta e piazza pulita https://youtu.be/gSasDe-Xf9o che oggi nessuno ricorderà, per il solo fatto che erano morti solo nella fantasia dei creativi degli uffici di GUERRA di GLAXO. Ma non é mai una cosa saggia giocare con i morti che oramai sono immortali e possono vendicarsi senza paura di morire,

Così a Ladispoli, Raffaele Cavaliere ( di nome e di fatto) attende notizie dai Carabinieri sull’esito della sua denuncia querela alla On. Beatrice Lorenzin e al suo direttore generale del Dipartimento Prevenzione del Ministero della Salute Raniero Guerra http://www.geminiworld.it/news/2017/07/03/beatrice-lorenzin-raniero-guerra/, per i delitti di Procurato Allarme e per il microscopico e invisibile conflitto di interesse tra la carica che il Guerra ricopriva al Ministero della Salute e il ruolo di Consigliere della Fondazione GSK (oggi rinominata SK con altri FURBETTI dei Ministeri al posto di Raniero Guerra che al Bivio tra lo STATO E GLAXO SI SONO ILLUSI CHE POTREBBERRO SERVIRE TUTTI E DUE , magari pure dichiarandolo, in quanto, poveri ragazzi, sono stati convinti che la fondazione GSK è una fondazione benefica no profitt, e quindi stanno a servire non la CUPOLA VACCINI https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2207890002558706&id=100000131826854 , ma la scienza, la medicina in innocenza e non come quei fetentoni di Poggiolini e de Lorenzo che prendevano direttamente 600 milioni per autorizzare il quarto vaccino obbbligatorio essenziale per la salute di Glaxo,

Se ne parlerà tra gli altri temi il sabato pomeriggio 10 novembre a Ladispoli http://www.uniglobus.it/eventi.html ,

Di temi purtoppo più seri e rilevanti per la salute pubblica e per i morti reali si parlerà il venerdi pomeriggio 16 novembre a Firenze http://www.uniglobus.it/eventi.html . Di Vittime di Reati, troppi, volontari e involontari, tra cui tutti i morti per inquinamento atmosferico denunciati in questi giorni dall’OMS, di cui i soggetti con Multisensibilità chimica sono la punta dell’Iceberg come si deduce dal grafico che mette a confronto la morbilità per l’infanzia di Kiev confrontata con una area montana dell’Asia cemtrale vicina a Samarcanda http://www.uniglobus.it/eventi.html .

Nella giornata dei Morti, un caldo invito a tutti a ripensare, come tentò di fare Marchionne , alla grandezza del Mercato https://m.facebook.com/groups/334729686603734?view=permalink&id=1930220217054665 , ma anche ai suoi mortali limiti, che è compito in particolare dei Legislatori e dei Governi regolare, per proteggere la vita dalle follie del mercato ,

Cercando equilibri pià avanzati per una crescita felice, per uno sviluppo sostenibile.

Vincenzo Valenzi

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/11/02/la-festa-della-livella
Twitter