fbpx

Rissa sfiorata in commissione, Fi occupa banchi governo

Print Friendly, PDF & Email

Rissa sfiorata nelle commissioni Affari costituzionali e Giustizia alla Camera dopo che e’ stato votato l’allargamento del perimetro del ddl anticorruzione alla prescrizione. Fi ha occupato i banchi del governo a Montecitorio.
Momenti di altissima tensione nelle commissioni Affari costituzionali e Giustizia della Camera, con la dura protesta delle opposizioni che si oppongono all’inserimento della prescrizione all’interno del ddl Anticorruzione. Al momento del voto – del quale peraltro le opposizioni contestano la regolarita’ – per ampliare la materia del ddl all’esame delle due commissioni congiunte si e’ quasi sfiorata la rissa, evitata solo grazie all’intervento di alcuni commessi. Chi era dentro l’Aula della sala del Mappamondo, dove si svolgeva la riunione, riferisce di attimi di vera tensione. Ora le due commissioni dovranno riunirsi in ufficio di presidenza per stilare il nuovo calendario dei lavori dopo il via libera all’ampliamento della materia del ddl anticorruzione.
Il voto di oggi alla Camera per annettere la prescrizione al ddl Anticorruzione non è valido. Questa la reazione unanime delle opposizioni dopo la votazione per alzata di mano nelle commissioni Affari costituzionali e Giustizia. Pd, FI e Leu contestano infatti la validità del voto. La votazione – ha spiegato Francesco Sisto di Forza Italia al termine della seduta – non è stata indetta, il voto non cè stato, noi non abbiano neppure votato. Della stessa opinione Stefano Ceccanti del Pd e lazzurro Enrico Costa. Durante il voto si è quasi sfiorata la rissa, con le opposizioni che si sono avvicinate al banco della presidenza per protestare. Subito, dunque, è stato chiesto lintervento dei commessi. 

 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/11/08/rissa-sfiorata-in-commissione-fi-occupa-banchi-governo
Twitter