fbpx

Il teatro svela l’amore, quello eterno

Print Friendly, PDF & Email

Prosegue la maratona teatrale del regista Patrizio Cigliano e la bravissima Beatrice Fazi in “A CUORE APERTO”, un originalissimo, emozionante e coinvolgente racconto d’amore di una coppia che, da anziani, ripercorre tutte le principali tappe della loro vita, dal giorno in cui si sono conosciuti, fidanzati, sposati, etc.

LO stesso Cigliano e la Bea nazionale fino al 18 novembre 2018 saranno in scena al Teatro7 di Via Benevento per raccontare ai romani una storia senza tempo, senza luogo, senza convenzioni: la storia d’amore di tutti.

Due coniugi ottantenni, nelle fattezze di due giovani per disegnare un’ambientazione senza tempo appunto, si fissano intensamente.

È un minuto denso di vita, dilatato in un’ora e venti minuti di spettacolo, in cui i due sguardi innamorati si incontrano per l’ultima volta, e da questo sguardo scaturisce un fiume di ricordi in piena.

A Cuore Aperto è tutto quello che in uno sguardo di pochi attimi, due persone che si amano profondamente possono dirsi senza usare parole. Non è una storia “trasgressiva”. Non è una storia scandalistica. Non attinge dalla cronaca quotidiana. Non c’è violenza, né fisica né mentale. Non è una storia “estrema”. È la storia di un amore profondo, goliardico, sincero attraverso un secolo d’Italia. E’ la lotta per la vita, per la memoria, per la freschezza di un sentimento che non è invecchiato con gli anni. Perché se il corpo ha una data di fine, l’Amore resta nelle cose, negli odori, nelle canzoni, nei ricordi: immutabile finché ci sarà qualcuno a raccontarlo, a garantirne la memoria.

E dell’avanzata età dei due innamorati, resta traccia solo nelle voci di Arnoldo Foà (una delle sue ultime interpretazioni) e Maria Rosaria Omaggio in due memorabili “camei” vocali.  Un testo evocativo, poetico, che pesca emozione e commozione pura nel cuore dello spettatore. A Cuore Aperto emoziona, perché è la bellissima storia d’Amore che tutti vorremmo.

Le toccanti musiche originali sono di Fabio Bianchini mentre all’aiuto regia spiccano Letizia Cerenza e Oronzo Salvati.

Giuseppe Scarlato

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/11/13/il-teatro-svela-lamore-quello-eterno
Twitter