fbpx

 Uganda: pasto per 2.500 rifugiati per ‘Settimana cucina italiana’

Print Friendly, PDF & Email

La ‘Settimana della cucina italiana nel Mondo’ non è solo una vetrina dell’eccellenza agro-alimentare del nostro Paese ma anche un’occasione per aiutare chi ne ha bisogno. Così l’Ambasciata d’Italia in Uganda ha organizzato, nell’ambito delle iniziative programmate per l’evento, una giornata in favore dei rifugiati ospitati nel campo di Rhino, nel distretto di Arua, nel nord del Paese. Grazie alla disponibilità dello Chef romano Fabio Bongianni e della ONG trentina ACAV, oltre 2.500 persone, di cui la metà bambini, hanno potuto apprezzare un vero pasto italiano.  Bongianni ha anche gestito una master cooking class in favore di 15 ragazze rifugiate che seguono corsi di Catering organizzati da ACAV. Il corso si è basato su ricette italiane realizzabili con ingredienti locali (pasta fresca, pasta e fagioli, polenta e spezzatino, struffoli al miele). ‘Kit professionali’ sono stati, invece, distribuiti alle giovani rifugiate che hanno seguito i corsi di ACAV  per estetista e sarta.  E’ stata infine inaugurata una scuola elementare realizzata dalla Ong, grazie ad un finanziamento della fondazione trentina San Zeno.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/11/22/uganda-pasto-per-2-500-rifugiati-per-settimana-cucina-italiana
Twitter