fbpx

Il Lecce vince e vola al terzo posto: battuta 2-0 la Cremonese

Print Friendly, PDF & Email

Nella 13° giornata di Serie B il Lecce batte 2 a 0 la Cremonese al “Via del Mare”. Altra prova di maturità per i giallorossi che non soffrono sia le condizioni del terreno di gioco sia la voglia di rivalsa degli ospiti. 3 punti guadagnati con cinismo e intelligenza che lanciano Liverani al terzo posto solitario in classifica.Per la Cremonese resta la buona prova del primo tempo che risulta troppo poco per una trasferta su un campo ostico per chiunque, come quello del “Via del mare”. La mano di Rastelli ancora non è evidente ma il tempo depone a favore dei grigiorossi che hanno tutte le qualità per risalire la classifica.

Campo pesante a causa dei copiosi rovesci in salento, che rendono sin da subito la partita legnosa e con ritmi bassi. La prima frazione, infatti, regala pochissime emozioni da registrare, ma evidenzia un buon piglio della Cremonese che prova a fare la partita. Lecce che non trova mai la porta ma recrimina per un contatto dubbio tra Mogos e La Mantia lanciato da solo in porta, su cui l’arbitro Serra decide di non intervenire.

Seconda frazione che invece trova molto meglio preparata la formazione di casa e ospiti che indietreggiano e non arrivano mai dalle parti di Vigorito. Il Lecce si rende pericoloso prima con Calderoni (51′)che  sfiora il gran gol dalla distanza, Ravaglia si supera, poi con cinismo va a prendersi il vantaggio con Falco (64′), abile a ribadire in rete la respinta del portiere grigiorosso. La gara si mette in discesa per i salentini che non soffrono il timido ritorno della Cremonese e, anzi, chiudono il match con una girata di testa di La Mantia (78′), bravo e fortunato a trovare una decisiva deviazione di Greco. Nel finale il risultato rischia di diventare ancora più rotondo per i tiri poco precisi di Scavone e Calderoni.

Nel post partita di Lecce-Cremonese, in casa giallorossa ha parlato il tecnico Fabio Liverani: “È stato un campo difficile, sulle corsie laterali si andava in difficoltà. Castrovilli ci ha dato molte difficoltà ma una volta prese le misure credo che la squadra abbia giocato uno dei secondi tempi più belli di tutto il campionato. Palombi è partito dalla panchina per risparmiarlo viste le condizioni del campo. Veniva da qualche problemino fisico in settimana, lo ringrazio per la sua disponibilità quando ho voluto chiamarlo in causa. È una squadra che sta crescendo negli interpreti e quando giochi con Falco, Lucioni, Meccariello, Mancosu è molto facile far circolare la palla e gestire al meglio i momenti clou della partita. Ad oggi siamo a 11 punti dal quint’ultimo posto“.

Queste invece le dichiarazione del tecnico della Cremonese Massimo Rastelli: “Nel primo tempo c’è stata solo la Cremonese, nella ripresa il Lecce. La differenza è stata nella concretezza dei giallorossi nel realizzare i due gol. Il Lecce è una squadra importante è che gioca bene. Di certo noi abbiamo fatto poco per portare a casa il risultato”.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/11/26/il-lecce-vince-e-vola-al-terzo-posto-battuta-2-0-la-cremonese
Twitter