fbpx

Il Lecce vince anche a Carpi ed è secondo in classifica

Print Friendly, PDF & Email

Il Lecce ha battuto 0 a 1 il Carpi nel 14° turno del campionato di Serie B. Vittoria meritata dei giallorossi, al termine di una partita ben giocata, soprattutto nel primo tempo.
La squadra di Liverani è scesa in campo con il solito 4-3-1-2, con Vigorito in porta, il quartetto difensivo composto da Venuti, Meccariello, Bovo e Calderoni, a centrocampo Petriccione, Armellino, Scavone e con il trequartista Mancosu alle spalle degli attaccanti Falco – La Mantia.
I giallorossi partono forte, arrivando alla conclusione facilmente e collezionando diversi calcio d’angolo. Mancosu e Armellino calciano da fuori area, non trovando lo specchio della porta. È sempre il lecce ha avere il pallino del gioco, con il Carpi preoccupano soprattutto a difendersi. I padroni di casa però tengono bene il campo, bloccando tutte le linee di passaggio giallorosse.
Al 35° – proprio mentre i tifosi giallorossi (circa 2500) ricordano la tragica scomparsa dei due ex calciatori leccesi Ciro Pezzella e Michele Lorusso – i salentini passano in vantaggio grazie al quinto centro stagionale di Andrea La Mantia, sempre più bomber salentino.
La seconda frazione riprende con un cambio nelle fila del Carpi. Castori ha sostituito lo spento Piscitella con Arrighini. I padroni di casa hanno, fin da subito, una doppia occasione per raggiungere il pareggio ma la sprecano malamente. Dopo i primi 15-20 minuti, l’ardore dei padroni di casa diminuisce. I salentini riprendono il controllo della gara e si rendono pericolosi, creando occasioni da rete grazie al lavoro sulla corsie esterne. Il tecnico ex Lazio vuole più velocità in attacco e per questo sostituisce, al minuto 64, Falco con Palombi. Il Lecce prova ad addormentare la partita, bloccando le sortite offensive di un ispirato Arrighini. Tabanelli e Dubickas prendono il posto rispettivamente di Armellino e La Mantia. Forze fresche sono utili per far rifiatare un centrocampo in affanno come quello giallorosso.
Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro fischio la fine del match. Grazie alla vittoria casalinga del Perugia – prossima avversaria del Lecce sabato prossimo – contro il Pescara, la squadra di Liverani conquista il secondo posto in classifica, seppur con una gara in più giocata. Il sogno può continuare.

TABELLINO

CARPI-LECCE 0-1
Marcatori: La Mantia 35′
Tiri (in porta): 4 (1) [Carpi]; 7 (4) [Lecce]

Angoli: 2 (C); 6 (L)
Minuti di recupero: – p.t.; 3′ s.t.
Ammoniti: Concas (C), Pasciuti (C), Poli (C), Petriccione (L), Vigorito (L), Tabanelli (L)
Espulsi: –
Arbitro: Francesco Guccini di Albano Laziale
Assistenti: Gianluca Sechi di Sassari e Damiano Margani di Latina
IV Ufficiale: Lorenzo Maggioni di Lecco

CARPI (4-1-4-1)
Colombi, Pezzi, Buongiorno, Concas, Mokulu (Machach 67′), Tembe, Piscitella (Arrighini 45′), Poli, Pasciuti (Di Noia 71′), Jelenic, Mbaye, Pachonik

PANCHINA
Sambo, Suagher, Frascatore, Ligi, Vano, Romairone, Arrighini, Saric, Barnofsky, Machach, Di Noia, Wilmots

ALLENATORE
Fabrizio Castori

LECCE (4-3-1-2)
Vigorito, Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni, Armellino (Tabanelli 82′), Petriccione, Scavone, Mancosu, Falco (Palombi 64′), La Mantia (Dubickas 82′)

PANCHINA
Bleve, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Torromino, Haye, Palombi, Marino, Dubickas, Tabanelli, Fiamozzi, Bovo

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/12/03/il-lecce-vince-anche-a-carpi-ed-e-secondo-in-classifica
Twitter