fbpx

 Lotta al crimine. Tra giustizia, pena, prevenzione e riabilitazione

Print Friendly, PDF & Email

Caro Macaluso

purtroppo, quanto pericolosamente, pare proprio che siamo in una campagna elettorale permamente, tra elezioni locali regionali europee ed ovviamente sempre, all’orizzonte neanche tanto lontano, le elezioni anticipate. E’ difficile per chiunque resistere alle sirene elettorali e alla tiritera dei sondaggi che danno il termometro della situazione emotivo-elettorale nel Paese.

Con “l’aiuto” di Twitter e FB, che hanno rotto i filtri dei decrepiti e superati Uffici Stampa, la mancanza di sedimentazione delle notizie e delle relative comunicazioni istituzionali si osserva a tutti i livelli, dalla Casa Bianca ai nostri giovani Leader tra cui il Ministro dell’Interno, che se pur ha ridotto il livello di comunicazioni, mantiene un alto tasso di comunicazioni dirette con qualche scivolone formale e qualche volta sostanziale, che al suo omonimo di Rignano gli sono costati cari. Fortunatamente i Matteo non occupano la Casa Bianca e non corriamo con loro rischi di guerre come con il twittista d’oltre Oceano, ma forse sarebbe raccomandabile ritornare ai vecchi uffici stampa e riservare l’uso del telefono alle antiche usanze voce telefoniche della vecchia SIP.

Le Istituzioni e i loro Rappresentanti debbono essere sobri e pesare le parole, che possono determinare situazioni difficili ben oltre le scaramucce con un Procuratore o con colleghi di Maggioranza, o con le ambasciate di altri Paesi impersensibili alle forme oltre che alla sostanza.

Nel merito del tuo intervento sulla Giustizia di oggi, certamente la mancata riforma carceraria, che attendeva qualche circolare attuativa, è stata vittima del clima pre elettorale e dell’ondata giustizialista cavalcata da più cavalieri non mascherati, a caccia di capri espiatori e di voti, che poi la storia e sempre più spesso anche l’attualità, li mette in guardia dal giocare con il fuoco della Legge e della Giustizia, che resta una cosa tra le più serie che abbiamo, come la vicenda di Bossi ricorda ai vecchi Padani e come la triste storia dei padri dei giovani leoni e leonesse ci ha ricordato in questi patetici giorni, dove mentre il Paese rischia di andare a fondo, ci si fa la guerra sullo stato inps di vecchi padri di azienducce che hanno avuto il torto di cercare di sopravvivere sul mercato e di mantenere le loro famiglie, senza affondare con i loro figli oggi famosi http://www.corrierenazionale.net/2018/12/03/figli-di-padri-noti-e-figli-di-padri-non-ignoti/

La Giustizia e le leggi che la tutelano necessitano di grande rigore e auspico che se ne voglia trattare con la dovuta serenità e libertà.

Un modesto contributo viene dal convegno che abbiamo organizzato a Prato per il prossimo 20 dicembrehttp://www.scienzemedicolegali.it/documenti/didattica/prato-20.12.2018.pdf

Se ce la fai fatti un salto anche tu, c’è molta carne al fuoco a chiacchiere, che tra uno bicchiere di vino e uno spaghetto auspichiamo aiuti a ragionare con maggiore freddezza su temi decisivi per il nostro Paese e per l’AFRICA, di cui parlerà il Rettore dell’Università di Mbandaka George Ndumba.

  Vincenzo Valenzi

Il Post di Macaluso sulla Giustizia https://www.facebook.com/1511161832491496/posts/2193063737634632/

 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/12/05/lotta-al-crimine-tra-giustizia-pena-prevenzione-e-riabilitazione
Twitter