Estero

Salvini in Israele: ‘Hezbollah terroristi’. La Difesa italiana: ‘Dichiarazioni preoccupanti’

Fonti della Difesa italiana: “Dichiarazioni che mettono in difficoltà i nostri uomini impegnati proprio a Sud nella missione Unifil’

 “Preoccupazione” e “imbarazzo” in ambienti del ministero della Difesa e del comando italiano ad Unifil dopo il tweet del ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha definito Hezbollah come dei “terroristi islamici”. “Non vogliamo alzare nessuna polemica – si afferma – ma tali dichiarazioni mettono in evidente difficoltà i nostri uomini impegnati proprio a Sud nella missione Unifil, lungo la blue line. Questo perché il nostro ruolo super partes, vicini a Israele e al popolo libanese, è sempre stato riconosciuto nell’area”.

“Tra l’altro – si apprende sempre in ambienti della Difesa – l’Onu la sua parte la sta già facendo, c’è una missione, si chiama Unifil, da oltre 12 anni, e il comando è oggi sotto la guida italiana per la quarta volta”. 

Ribatte il ministro dell’Interno:  “Non capisco lo stupore che ho letto su un’agenzia per la definizione di Hezbollah come terroristi islamici – rileva-. Se si scavano tunnel sotterranei a decine di metri che sconfinano nel territorio israeliano, non penso si faccia per andare a fare la spesa”. 

 Come missione dell’Onu, l’Unifil “è super partes e non commenta le posizioni politiche espresse dai governi dei Paesi”. Lo dice all’ANSA Andrea Tenenti, il portavoce della forza di interposizione delle Nazioni Unite nel sud del Libano, al confine con Israele, in merito alle parole del ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha accusato i miliziani di Hezbollah di essere “terroristi islamici” dopo aver visitato i tunnel scoperti da Israele. L’Unifil è attualmente sotto comando italiano.

“L’Unifil è una delle missioni di pace più importanti nel mondo e per noi del M5s un modello super partes. Quello che si doveva dire lo ha detto il ministero della Difesa, io mando un grande abbraccio ai nostri militari e gli dico di tenere duro e andare avanti”. Così il vicepremier Luigi Di Maio, a margine del tavolo auto, ha commentato le dichiarazioni di Matteo Salvini da Israele sugli Hezbollah.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE