Lombardia

Ostello Bello apre le porte alla poesia: arriva il “Reginette poetry slam”

All’Ostello Bello di via Medici di Milano il collettivo Le Bellezze al Bagno presenta quattro serate dedicate al Poetry Slam, forma di poesia contemporanea nata in America e già molto popolare in Europa in cui il pubblico è protagonista. Il vincitore finale verrà decretato il 28 gennaio e sarà ammesso alle semifinali regionali del campionato nazionale 2018/2019

Milano, 10 dicembre 2018 – Si svolgerà a Milano presso l’Ostello Bello di Via Medici, nelle serate del 7, 14, 21 e 28 gennaio 2019, il primo Reginette Poetry Slam, una vera e propria gara di poesia in cui sei poeti avranno tre minuti per leggere i propri testi senza la possibilità di usare basi musicali, costumi e oggetti di scena. Sarà poi una giuria, formata da cinque persone scelte casualmente dal pubblico e da un Maestro di Cerimonia (MC) che condurrà l’evento, a stabilire la poesia e la performance migliore.

Due i poeti selezionati ogni sera che si andranno a sfidare nella serata conclusiva di premiazione del 28 gennaio: i poeti in gara si fronteggeranno in due manche e i sei che avranno ricevuto i punteggi più alti avranno la possibilità di contendersi la vittoria nella serata finale.

Il Reginette Poetry Slam sarà condotto dalle MC (Maestre di Cerimonia) Sam Kaubauter e Martina Dirce Carcano, agitatrice culturale l’una, scenografa e illustratrice l’altra. A loro si unirà Francesca Pels, deejay e poetessa d’eccezione. Le tre ragazze, tutte tra i 25 e i 30 anni, sono più conosciute come le “Bellezze al Bagno”, collettivo nato il 21 agosto scorso durante uno spettacolo di Guido Catalano e Dente al Castello Sforzesco.

Obiettivo del Poetry Slam è quello di portare la poesia fuori dai luoghi deputati alla declamazione di versi quali teatri e salotti intellettuali, per riavvicinarla alla cultura popolare e ai giovani: per questo le regole sono molto democratiche, i testi non hanno vincoli, chiunque può partecipare, non ci sono vincoli di abbigliamento o scenografia e la giuria è composta da persone selezionate casualmente dal pubblico.

Ad arricchire la manifestazione, ogni sera tra una manche e l’altra si esibirà un ospite della scena internazionale del Poetry Slam: il 7 gennaio sul palco salirà l’israeliano Tamir Aharoni; Nuno Piteira, dal Portogallo, sarà invece l’ospite del 14 gennaio. Il 21 gennaio sarà la volta di Margalida Follow Theilda, originaria di Palma di Maiorca e il belga Simon Raket, l’ultimo ospite, si esibirà nell’appuntamento conclusivo del 28 gennaio.

Il Poetry Slam è nato nella Chicago del 1984 da un’idea di Mark Kelly Smith. Nei primi anni duemila è arrivato anche in Italia e nel 2013 è nata la LIPS, Lega Italiana Poetry Slam, allo scopo di unire le scene dello slam italiano e dar vita ad un campionato nazionale. Il coordinamento lombardo è attualmente il più numeroso e il più attivo. Lo scorso anno sono stati organizzati più di duecento Poetry Slam in tutta Italia con più di 1000 poeti partecipanti. Il “Reginette Poetry Slam” è stato inserito nel LIPS, quindi sarà valevole per la qualificazione alle semifinali regionali del campionato nazionale 2018-2019.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE