fbpx

La Pigotta compie 20 anni: un cuore di pezza capace di salvare i bambini

Print Friendly, PDF & Email

La Pigotta, la bambola di pezza dell’Unicef che sostiene i bambini nel mondo, compie 20 anni e torna, anche per questo Natale, nelle piazze italiane. Ogni Pigotta apre un cerchio di solidarietà che unisce chi ha realizzato la bambola, chi l’ha adottata e il bambino che riceverà l’aiuto di cui ha bisogno

Barbara Castelli – Città del Vaticano

“Questa bambola ha salvato più di un milione e mezzo di bambini e ci ha aiutato a raccogliere 27 milioni di euro: davvero è un progetto straordinario”. Così Andrea Iacomini, portavoce Unicef Italia, racconta i venti anni della Pigotta, che per il tempo di Natale torna nelle piazze italiane e chiede il sostegno di tutti per aiutare milioni di bambini in difficoltà, in ogni angolo del mondo. Le famose bambole di pezza – disponibili anche presso i comitati provinciali dell’Unicef – si sono trasformati in vaccini, alimenti terapeutici, pozzi, scuole e assistenza. Ogni Pigotta, realizzata a mano con fantasia e creatività da nonni, genitori e bambini, a casa, a scuola, presso associazioni e centri anziani, può davvero salvare la vita di un bambino in un Paese in via di sviluppo. A partire da quest’anno, inoltre, la Pigotta avrà un nuovo sito Internet: www.pigotta.it. (Ascolta l’intervista ad Andrea Iacomini sulle Pigotte Unicef).

Un grazie commosso a Jo Garceau

In questo speciale anniversario, un ricordo speciale va a Jo Garceau, scomparsa recentemente, la volontaria che nel 1998 ha creato la prima Pigotta, ispirandosi alle bambole di pezza che la nonna confezionava per lei e le sue sorelle per Natale. “Invitiamo tutti i nonni e le nonne – ha detto ai microfoni di Vatican News Andrea Iacomini – a costruire, insieme con i nipoti, una Pigotta e a trovare così un momento di unione, di vita insieme”.

Una lotta a colpi di stoffa

“In questi anni la Pigotta ha aiutato i bambini dell’Africa sub-sahariana, del Sud-est asiatico, ha aiutato i bambini del Medio Oriente – ha concluso il portavoce Unicef Italia – si è battuta a denti stretti per sconfiggere la mortalità infantile e per trovare un sistema per ridurre la malnutrizione che ogni anno causa oltre tre milioni di vittime”.,

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/12/16/la-pigotta-compie-20-anni-un-cuore-di-pezza-capace-di-salvare-i-bambini
Twitter