fbpx

Lovere, tolta la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini

Print Friendly, PDF & Email

Il municipio di Lovere

Assegnata 94 anni prima (il 21 maggio del 1924), a Lovere l’amministrazione comunale ha votato in consiglio comunale all’unanimità per la revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini.

«Un gesto simbolico – spiega il primo cittadino Giovanni Guizzetti -, non rivolto al passato, ma al presente, al futuro, proprio come un segno per le nuove generazioni perché sappiano distinguere le scelte che nel passato hanno condotto il nostro Paese a leggi razziali e a una guerra distruttiva, scelte che ci hanno messo di fronte a un vicolo cieco ed è bene non rifare. Un gesto con cui dare di nuovo dignità alla cittadinanza onoraria considerando che deve essere assegnata a personalità che si impegnano per la pace e per il miglioramento della nostra società».

La votazione è avvenuto proprio in occasione del 75esimo anniversario della fucilazione dei 13 martiri. Lovere è il primo comune bergamasco ad avere imboccato la strada della revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/12/17/lovere-tolta-la-cittadinanza-onoraria-a-benito-mussolini
Twitter