fbpx

Carcere Trento: situazione monitorata con massima attenzione

Print Friendly, PDF & Email

“Stiamo monitorando con la massima attenzione i disordini in corso da questa mattina all’istituto penitenziario di Trento a seguito del suicidio di un detenuto, lavorante, con fine pena nel maggio del prossimo anno, avvenuto la notte scorsa. La protesta ha visto coinvolti inizialmente più di 300 detenuti. Dopo la mediazione del direttore e degli agenti di Polizia Penitenziaria la gran parte di loro ha abbandonato la protesta ed è rientrata nelle camere detentive. Una parte di  facinorosi invece si è barricata in una sezione con laboratori per lavorazioni, dando fuoco ad alcune suppellettili.

Gli incendi sono stati prontamente spenti dai vigili del fuoco accorsi sul posto ed è attualmente in corso un vertice al quale partecipano il direttore dell’istituto, il prefetto e il questore di Trento. Il Provveditore regionale del Triveneto ha subito inviato un contingente di agenti di Polizia Penitenziaria a supporto di quelli in servizio nel carcere e segue la situazione in contatto continuativo con le autorità sul posto”. È quanto dichiara il Capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria Francesco Basentini, che segue da Roma gli sviluppi della situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/12/22/carcere-trento-situazione-monitorata-con-massima-attenzione
Twitter