fbpx

Il governo gialloverde incassa la fiducia della manovra economica

Print Friendly, PDF & Email

Dopo una giornata convulsa nell’aula parlamentare con le opposizioni in rivolta per lo scontento sui punti sostanziali della manovra. Il testo viene approvato alla Camera dei deputati

di Monica Montanaro

In seguito ad un iter farraginoso che si è procrastinato ad oltranza al limite del termine consentito per l’approvazione ordinaria prevista per ogni manovra economica di un qualsiasi governo in carica, ossia il 31 dicembre di ogni anno, nel pomeriggio odierno è stata incassata la fiducia alla manovra avvenuta nell’Aula della Camera dei deputati, il testo è stato approvato con 327 voti a favore da parte della maggioranza e 228 contrari.

Nell’aula di Montecitorio si è scatenato un putiferio tra opposizioni politiche lanciate in un confronto forsennato ed esacerbato, carico di improperi, proteste e teatrini poiché fermamente contrarie al contenuto della manovra propinata dal governo, tale reazione da parte delle componenti politiche di opposizione si è prolungata nonostante il momento contingente della scadenza imminente del termine ultimo per l’approvazione della manovra e in vista dell’inveramento dell’esercizio provvisorio di bilancio.

E’ previsto entro oggi il voto finale sul provvedimento prevenendo soltanto di un giorno la catastrofe finale per le sorti del governo italiano e per la posizione economica dell’Italia difronte allo scenario europeo.

I delusi del governo sono compatti all’interno del Parlamento perché esso ha partorito una manovra che gli oppositori definiscono dello sbandamento e del fallimento e ritengono altresì che impoverirà strutturalmente l’Italia e gli italiani, in primis il Pd che ha manifestato in piazza, seguiti da FI che ha contestato la manovra in Aula attraverso una sommossa convulsa dei componenti del partito i quali hanno indossato dei gilet azzurri, scimmiottando la rivolta francese dei gilet gialli, esibendo delle diciture provocatorie “Basta tasse” contro l’eccessiva tassazione imposta dal governo giallo-verde, e manifestando l’intenzione di una loro discesa in piazza come prova di contestazione. Si uniscono alle fila degli indignati i sindacati anch’essi sul piede di guerra contro l’attuale azione del governo, i pensionati esasperati per il blocco dell’adeguamento degli assegni pensionistici.

Il contenuto della manovra economica 2018 presenta codesti punti cardine:

REDDITO DI CITTADINANZA: partirà dal mese di Aprile dopo l’emanazione di un decreto apposito previsto nei primi mesi dell’anno, il fondo per la sua attuazione è stato ridimensionato dai 9 miliardi previsti in precedenza ai 7,1 miliardi nel 2019, 8,055 nel 2020 e 8,317 nel 2021. Le risorse disponibili contemplano le somme anche destinate  ai Centri per l’impiego e all’Anpal Servizi.

QUOTA 100: misura per l’anticipo pensionistico propugnata con vigore dalla Lega e dal suo segretario rappresentante nonché vicepremier Matteo Salvini, nella modalità dei 62 anni di età e 38 di contributi minimi esordirà anch’essa ad aprile. La somma sovvenzionata, dopo un taglio di 2,7 miliardi ai fondi da impiegare, è scesa per il 2019 da 6,7 miliardi a circa 4 miliardi, nel 2020 sarà di 8,336, nel 2021 di 8,684, nel 2022 di 8,153, nel 2023 di 6,999 e 7 miliardi nel 2024.

Oltre a tali due misure principali a fondamento del programma contrassegnante l’anima e le idee dei due partiti costituenti l’alleanza di governo, ovvero la Lega di Matteo Salvini e il Movimento 5S di Luigi Di Maio, vi sono in manovra altre misure altrettanto importanti riguardanti:

AUMENTI  IVA innalzamento per 23 mld nel 2020 e per 28,8 mld nel 202, congelamento degli aumenti iva nel 2019

NUOVA CLAUSOLA DI SPESA, alcune voci del bilancio dello stato saranno bloccate nel 2019

4 MLD INTROITI derivanti dall’asta delle frequenze per il miglioramento dei conti pubblici

FLAT TAX AL 15%, estensione del regime forfettario con imposta sostitutiva unica al 15% a favore dei contribuenti

RIMBORSO PER I RISPARMIATORI TRUFFATI a causa delle crisi bancarie i quali potranno rivolgersi al ministero dell’economia per richiedere il dovuto rimborso

WEB TAX, imposta al 3% applicata sui servizi digitali a carico delle imprese operanti online

TAGLIO AL FONDO PER GLI INVESTIMENTI per circa un miliardo nel 2019

DISSESTO IDROGEOLOGICO, stanziamento di fondi per gli investimenti nelle aree a rischio idraulico ed idrogeologico

CONDONO PER CHI VERSA IN STATO DI PRECARIETA’, attivato il saldo e stralcio delle cartelle tra il 2000 e il 2017 per le persone in difficoltà economica

MAMME AL LAVORO SINO AL PARTO, AI PAPA’ CONGEDO DI 5 GIORNI

AUMENTO A 1.500 EURO L’ANNO BONUS ASILI NIDO fino al 2021 e non inferiore a 1.000 euro annui dal 2022

TERRENI AGRICOLI CEDUTI A TITOLO GRATUITO a famiglie numerose

BONUS CULTURA per coloro che compiono 18 anni nel corso del 2019

PROROGA ECOBONUS, BONUS RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E MOBILI (detrazioni fiscali) garantiti fino al 31 dicembre 2019

BONUS GIARDINI prorogato per l’intero 2019, sgravio per la predisposizione di aree pubbliche a verde

SCONTI ACQUISTI SEGGIOLINI con dispositivo antiabbandono esteso al fino al 2020

FLAT TAX AL 15% SU LEZIONI PRIVATE effettuate da docenti titolati

CANONE RAI contenuto nell’importo annuo di 90 euro

FONDO CAREGIVER FAMILIARI incrementato nel triennio 2019-2021 per il sostegno di cura e assistenza familiare

GIOVANI, incrementate le risorse a sostegno del fondo per le politiche giovanili a decorrere dal 2019

LIEVITA L’INCENTIVO PER CAMBIO DI TV E DECODER per l’adeguamento ai nuovi standard dvb-t2

FAMIGLIE EXTRA-COMUNITARIE ESCLUSE DA CARTA SCONTI, la carta della famiglia sara’ riservata esclusivamente ai nuclei familiari italiani e ai cittadini appartenenti all’Ue residenti in italia

ECOTASSA imposta sulle auto di grossa cilindrata, fuori dal gravame le utilitarie

ECO-INCENTIVI PER L’ACQUISTO DI AUTOMOBILI meno inquinanti, ibride o elettriche previsti fino alla soglia di 50mila euro

ECOBONUS PER L’ACQUISTO DI SCOOTERE ELETTRICI O IBRIDI, fino ad un massimo di 3.000 euro, identica misura in caso di rottamazione

FONDI A FAVORE DELLE UNIVERSITA’ E BORSE DI STUDIO, rimpinguati i fondi di finanziamento a tale scopo

TAGLIO AI FONDI DESTINATI AGLI ORFANI DI FEMMINICIDI, dimezzato il rifinanziamento del fondo previsto per tale causa

TAGLIO ALLE PENSIONI D’ORO superiori ad un importo di 100.000 euro

STRETTA SULLE RIVALUTAZIONI ALL’INFLAZIONE PER LE PENSIONI stimate da una soglia oltre la cifra dei 1.522 euro

FLAT TAX AL 7% PER I PENSIONATI RESIDENTI ALLESTERO  che decidono di trasferirsi al sud italia

PROROGA BONUS PER LE ASSUNZIONI AL SUD di giovani e disoccupati adulti nelle regioni meridionali d’italia prorogato per il 2019 e il 2020

BONUS GIOVANI ECCELLENZE, riconosciuto ai datori di lavoro che assumono giovani distinti per merito negli studi

TAGLIO DEL 40% SULL’IMPOSTA IMU PER I CAPANNONI dall’anno 2019

RIDIMENSIONAMENTO DELLA FASCIA SOCIALE A CUI SI APPLICA LA MINI-IRES

ABROGAZIONE DELL’IRI (imposta sul reddito d’impresa)

CANCELLAZIONE DELLE AGEVOLAZIONI IRES destinate agli enti non profit

TAGLI SU PREMI INAIL a favore delle imprese

PROROGA DELLA CIGS dei dipendenti del gruppo Ilva per l’anno 2019

SOSTEGNO AI FONDI DI VENTURE CAPITAL per investimenti da parte dello stato

PROROGA CREDITO D’IMPOSTA 4.0 a favore delle imprese italiane

PROROGA E RIMODULAZIONE DELL’IPERAMMORTAMENTO per la maggiorazione del costo di acquisizione di nuovi beni materiali strumentali in vista della conversione tecnologica

RICOMPAIONO LE AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE SUI BENI STRUMENTALI per gli imprenditori individuali

CEDOLARE SECCA estesa ai contratti di locazione riguardante gli esercizi commerciali

NO APPLICAZIONE DELLA BOLKESTEIN SUGLI STABILIMENTI BALNEARI, PROROGA CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME PER SUCCESSIVI 15 ANNI

BLOCCO PARTECIPAZIONI PROPRIETARIE INCROCIATE TRA TELEVISIONE, COMUNICAZIONE ED EDITORIA

RIDUZIONE DEI CONTRIBUTI DIRETTI ALL’EDITORIA in modo progressivo a partire dal 2019

TAGLIO DELL’ACCISA PER I BIRRIFICI

ESTENSIONE DELL’IVA AGEVOLATA AL 4% PER I PRODUTTORI DI PANE

AMPLIAMENTO SPORT BONUS destinato agli impianti sportivi per incentivare i lavori di ristrutturazione e per la creazione di nuove struture sportive

SISMABONUS, prorogato sino al termine dell’anno 2019 concernente l’esenzione imu a favore dei terremotati dell’emila romagna

VOUCHER MANAGER rientrante nel piano impresa 4.0

PLATEA ALLARGATA PER IL PROGETTO “RESTO AL SUD” finalizato all’elargizione di finanziamenti per fasce di destinatari

RICONVERSIONE ECONOMICA DELLA CITTA’ DI TARANTO prevista per gli anni dal 2019 al 2021 attraverso lo stanziamento di fondi

TERMOVALORIZZATORE DI ACERRA, abrogata l’autorizzazione di spesa per l’affitto dello stabilimento in vista dell’incremento del “fondo bonifiche”

INVESTITALIA, deputata al compito di valutare gli investimmenti infrastrutturali

BLOCCO DELLE ASSUNZIONI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E PROROGA PER LE GRADUATORIE dei concorsi pubblici

PROGRAMMA DI DISMISSIONI IMMOBILIARI STATALI attuabile entro il 30 aprile NORMA “SFASCIA CENTRI STORICI” finalizzata alla valorizzazione degli immobili pubblici da dismettere

RIDOTTE LE LISTE D’ATTESA PER L’EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SANITARIE attraverso l’ammodernamento delle infrastrutture tecnologiche

INCREMENTO DI 4MLD DESTINATO AL PROGRAMMA DI EDILIZIA SANITARIA

LISTA SCREENING NEONATALE con un spettro di azione piu’ capiente

FONDI DIRETTI AD INCENTIVARE LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI

AL CENTRO CNAO destinati 5 mln nel 2019 e 20 mln nel 2020-2021 per l’adroterapia oncologica

ANAGRAFE NAZIONALE VACINI indirizzate maggiori risorse  per il suo funzionamento

CASSA DEPOSITI E PRESTITI ATTIVATA PER SNELLIRE I PAGAMENTI INSOLVENTI IN CAPO ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

FONDO CON UNA CAPIENZA SINO A 400 MLN per predisporre gli investimenti per la messa in sicurezza del territorio italiano e delle strade

PROROGA DELLA MAGGIORAZIONE DELLA TASI in seno ai comuni

ESERCITO IMPIEGATO PER FUNZIONI DI EMERGENZA al fine di fronteggiare il disagio delle buche stradali della capitale

GESTIONE COMMISSARIALE DEL COMUNE DI ROMA

STRETTA SUI GIOCHI DI AZZARDO previsto l’aumento del Preu (prelievo erariale unico) all’1,40% dall’1,25% sugli apparecchi per il gioco

FINE DEL TOTOCALCIO E DEL TOTOGOL, sostituiti da un nuovo concorso unitario

BIGLIETTI DEI CONCERTI ANTI-BAGARINI misura realizzata attraverso  l’indicazione obbligatoria del nome dell’acquirente sui biglietti dei concerti

L’approvazione della manovra economica 2018 partorita dal governo Lega-Movimento 5S è stata approvata dopo infinite vicissitudini nel pomeriggio, verrà ufficializzata ed entrerà in vigore e a pieno regime in Italia nonostante il disprezzo e l’indignazione dei suoi detrattori, surclassando l’opinione politica di tutti i partiti di opposizione e di tutte le agenzie economiche internazionali e dei maggiori media mondiali. Adesso occorrerà constatare effettivamente nel tempo avvenire se la tanto declamata “manovra del cambiamento” a parere del governo in carica apporterà materialmente i cambiamenti radicali auspicati all’interno del tessuto sociale italiano.

Monica Montanaro

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/12/31/il-governo-gialloverde-incassa-la-fiducia-della-manovra-economica
Twitter