Estero

Nuova conquista delle donne in arabia saudita: sapranno del loro divorzio via sms

Avviato il processo di modernizzazione in Arabia Saudita, da oggi le mogli potranno sapere delle decisioni intraprese dal coniuge in tema di divorzio attraverso un sms a loro recapitato, azione che metterà fine alla pratica consueta dei “divorzi segreti”

di Monica Montanaro

L’Arabia Saudita è stata investita da tempo da un processo di riforme sociali intraprese per somma autorizzazione del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman con il supremo obiettivo di condurre il Paese ad uno stadio più evoluto di modernizzazione, su questa linea si staglia la nuova decisione assoggettabile allo stesso principe ed emendata da una nuova direttiva del ministero della giustizia, di decretare la cessazione della cosiddetta pratica diffusa dei “divorzi segreti” condotta per volontà prettamente del coniuge di sesso maschile, ovvero la scelta di divorziare di iniziativa esclusiva del marito senza informarne in proposito la propria moglie, coniugi di donne a cui veniva preclusa fino ad oggi la possibilità di venire a conoscenza di una decisione che le riguardava in quanto mogli, donne, madri, ossia di essere interessate da una sentenza di divorzio.

Codesta condizione le impediva di far valere i propri diritti, come nel caso della richiesta di ricevere gli alimenti divorzili dall’ex coniuge, oppure di disporre liberamente dei propri beni materiali, mobiliari ed immobiliari, ma anche di gestire i propri conti bancari, poiché il marito si rivaleva su procure legali stilate in tempo anteriore al divorzio per depredare il patrimonio della moglie ignara.  Altro fatto grave a lungo perpetrato a detrimento della figura della donna era quello di continuare a convivere nello stesso ambiente domestico con un marito di cui non si aveva più alcun legame almeno dal punto di vista legale e formale per cui decadeva qualunque diritto da esse rivendicabile.

Dunque dalla data odierna i tribunali hanno il compito tassativo di informare le mogli riguardo le sentenze di divorzio emesse per far cessare gli effetti civili del loro matrimonio, misura attuabile attraverso l’invio di sms ravvisabile all’attenzione delle donne saudite.

Si può affermare che tale normativa emanata dagli alti vertici del governo saudita va nella direzione di incentivare l’acquisizione di maggiori diritti in seno alla condizione svantaggiata della donna saudita che vive in uno Stato  improntato alla tutela prioritaria e assoluta dei diritti maschili.

Il cambiamento storico avvenuto oggi in Arabia Saudita fa rammentare un’altra decisione importante decretata dalla monarchia saudita intrapresa lo scorso anno quando alle donne veniva permesso di guidare un autoveicolo in autonomia senza più l’accompagnatore maschile di parentela prossima che stabilì l’abolizione definitiva del divieto per le donne di guidare.

L’auspicio futuro che altre innovazioni rivoluzionarie potranno apportare miglioramenti notevoli rispetto alla condizione femminile in Arabia Saudita donando alle donne che vivono in tale Paese maggiore libertà di scelta e di autogestione della propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE