fbpx

Sulla trasversalita’ della scienza e della politica

Print Friendly, PDF & Email

Come si sa e tutti dovremmo essere d’accordo sul fatto lapalissiano che 3x3x5 fa 45. E fin qui siano tutti presumo d’accordo anche i politici litigiosi come i giallo verdi, rosso neri anche credo rossobruni e perchè nò bianchi più o meno in fiore.

Quando si va oltre, capita di incontrare qualche diversità di vedute anche nella pratica chirurgica, e da qui nacquero gli incontri intitolati CONTROVERSIE IN CHIRURGIA organizzate dalla Società Romana di Chirurgia, dove venivano e presumo continuanbo ad essere discussi senza timori reverenziali verso l’Autorità scientifica, casi complessi di chirurgia e le varie tesi delle varie Scuole e dei vari grandi chirurghi.
Quindi appare della serie catalanate di quelli della notte come “E’ meglio avere due pensioni che nessuna”, il PATTO TRASVERSALE PER LA SCIENZA che nelle sue premesse e nelle sue conclusioni non può che essere condiviso da tutti come il risultato della equazione d’apertura o della catalanata pensionistica ante quota 100 (che per il vero vedrebbe molti professori ordinari nella parte di feroci oppositori, perché, invece di andare in pensione a 62 anni, vorrebbero andare in pensione a 82 anni o meglio mai o meglio quando muoiono, come capita in altri Paesi più sfruttatori di se stessi e del proprio potere in ambito accademico, politico, ecc. (della serie il Potere usura chi non c’è lo ha), senza per ciò ricordare Fantozzi in Pensione…

Se le premesse di Beppe Grillo nella sua presentazione alla Firma del Patto Trasversale RG per la Scienza sono perfette e le riportiamo per la loro bellezza http://www.beppegrillo.it/patto-trasversale-per-la-scienza/?fbclid=IwAR2m43RyxX2Iz16ctsCxTLPSbjGVnaihwAzfL_VDjgMxmpNq5tp-WT34N9M :
“Lo scienziato non è l’uomo che fornisce le vere risposte; è quello che pone le vere domande.” (Claude Lévi-Strauss)
di Beppe Grillo – Nella scienza non si crede: o si capisce oppure non si capisce. E’ una modalità di comprensione delle cose del mondo che deve essere capace di prescindere da qualsiasi pregiudizio (quindi anche relativamente ad un certo vaccino o modalità di vaccinazione della popolazione).

Il rapporto matematica/realtà naturale non è ancora del tutto chiaro. La scienza procede, senza timori attraverso il dubbio (anche su se stessa). La scienza, ed il suo mondo, hanno bisogno di sopravvivere, come qualunque altra cosa.Per questo condivido con voi il Patto Trasversale per la Scienza, perchè il progresso della scienza deve essere riconosciuto come un valore universale dell’umanità e non può essere negato o distorto per fini politici e/o elettorali…..
o finanziari industriali si potrebbe aggiungere come quando un tempo ci scherzavi https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2212766728737700&id=100000131826854
Del PATTO TRASVERSALE largamente condivisibile nelle premesse e nelle conclusioni, lanciato dai dioscuri della virologia (oscurati quest’anno dal vecchio Giulio Tarro http://www.onb.it/2019/01/04/e-italiano-il-miglior-virologo-al-mondo-ma-da-noi-non-lo-dice-quasi-nessuno/ ), a parte qualche domanda al Dioscuro Milanese da parte del suo collega parigino a cui non abbiamo mai avuto risposte http://www.affaritaliani.it/cronache/vaccini-il-nobel-montagnier-e-disinformato-lettera-aperta-a-burioni-480475.html , ci sorge qualche domanda in merito al punto:
Nessuna forza politica italiana si presta a sostenere o tollerare in alcun modo forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina che mettono a repentaglio la salute pubblica (i.e., negazionismo dell’AIDS, anti-vaccinismo, terapie non basate sull’evidenza scientifica, etc.).
Avendo raccolto una serie di materiali, con alcuni in controversia tra di loro proprio su scienza e pseudoscienza, vorrei proporre un gioco utile da criciverba per i firmatari del PATTO TRASVERSALE PER LA SCIENZA … http://www.uniglobus.it/materiali.html : scoprite quali materiali, articoli ecc sono scientifici e quali no. C’è una piccola miniera a Cielo Aperto con posizioni forti di tutte le salse scientifiche e parascientifiche (Beppe avrebbe detto meglio..), Non si vince niente ma chissà se ci scappa qualche Ig Nobel

In merito all’altro punto forte del PATTO PER LA SCIENZA “Tutte le forze politiche italiane si impegnano a governare e legiferare in modo tale da fermare l’operato di quegli pseudoscienziati che con affermazioni non-dimostrate ed allarmiste creano paure ingiustificate tra la popolazione nei confronti di presidi terapeutici validati dall’evidenza scientifica e medica.” Vorrei chiedere ancora ai firmatari del PATTO UN GIUDIZIO SCIENTIFICO sulle dichiarazioni dell’ex Ministro della Salute Beatrice Lorenzin sull’epidemia di Morbillo a Londra nel 2013/14 denunciataa Porta a Porta e a Piazza Pulita https://youtu.be/gSasDe-Xf9o , e infine che ne pensate della CUPOLA VACCINI VETERINARIA CHE POTREBBE OPERARE ANCHE IN PIANI ALTRI DELLA SCALA ZOOLOGICA http://m.espresso.repubblica.it/attualita/2014/07/16/news/vaccini-si-sospende-il-dirigente-1.173393 .

Un’ultima domanda : Il MODERNO CONTE DRACULA firmerebbe il PATTO TRASVERSALE PER LA SCIENZA?? http://www.corrierenazionale.net/2018/12/31/domanda-di-fine-anno-il-conte-dracula-e-ancora-tra-noi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2019/01/11/sulla-trasversalita-della-scienza-e-della-politica
Twitter