Senza categoria

Borsa in calo, Mps affonda dopo Bce

Le Borse europee partono negative dopo la chiusura poco mossa di venerdì scorso. La Borsa di Milano cede lo 0,5% nei primi scambi, in linea con Londra (-0,5%), Francoforte (-0,6%) e Parigi (-0,66%).

Sul Ftse Mib sono negativi i bancari e Mps cede il 7% dopo aver ricevuto dalla Bce la bozza di decisione Srep che, pur riducendo i requisiti patrimoniali richiesti alla banca, ha evidenziato alcuni punti di “debolezza e attenzione”, in particolare per quanto riguarda la “capacità di conseguire gli obiettivi del piano di ristrutturazione”.

Banco Bpm segna -3,3%, Ubi banca -2%. Negative anche Saipem (-2,6%) e Moncler (-2,2%). E’ ben comprato solo il titolo della Juve (+2,06%). Lo spread tra Btp e Bund tedeschi ha aperto in leggero calo a 265 punti.

L’incertezza dei listini asiatici si ripercuote dunque sulle piazze europee, dopo i dati sulla bilancia commerciale cinese. Nel 2018, il Dragone ha aumentato il surplus con gli Stati Uniti, registrando esportazioni in crescita di oltre l’11,3%: nell’anno, le esportazioni globali della Cina sono poi aumentate del 9,9 per cento e l’import del 15,8%. A dicembre, la frenata: le esportazioni sono calate a sorpresa del 4,4%, le importazioni del 7,6%.

La Borsa di Tokyo è chiusa per festività, Wall Street ha chiuso debole venerdì scorso, con il Dow a 23.995 punti (-0,02%) e il Nasdaq a 6.971 punti (-0,2%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE