fbpx

Coda risponde a Mancosu, pareggio tra Lecce e Benevento

Print Friendly, PDF & Email

Alla fine vince l’equilibrio nella sfida del Via del Mare tra Lecce e Benevento, terminata 1-1-. Le due squadre hanno dato vita a una partita godibile, con diverse occasioni create sia da una parte che dall’altra. Il bilancio delle occasioni da gol è a favore dei giallorossi, che però non sono riusciti a concretizzare la mole di gioco, prodotta. Esordio dal primo minuto per il neo acquisto del Lecce Tachtsidis; tutto sommato buona la prestazione del greco, apparso un po’ in affanno nella fase finale della gara.
Il Lecce parte forte e al secondo minuto ha già l’occasione per passare in vantaggio con una grande azione sull’asse Mancosu – La Mantia. Mancosu è scatenato ed all’ottavo è nuovamente pericoloso con un fendente bloccato dal portiere del Benevento Montipò. La squadra di Liverani sfiora ancora il goal con un preciso colpo di testa di Scavone, anch’esso neutralizzato dal portiere.
La squadra ospite, allenata Bucchi, tiene bene il campo ed si rende pericolosa soprattutto con conclusioni da fuori area. Nel finale del primo tempo è il portiere Vigorito a salvare il risultato, con un prodigioso intervento sul sinistro di Coda.
Il secondo tempo riprende con gli stessi protagonisti in campo. I padroni di casa ripartono subito con grande voglia, riversandosi, fin dalle prime battute, nella metà campo avversaria. Mancosu e La Mantia hanno sui piedi due nitide palle goal che, per imprecisione, non riescono a trasformare in goal.
La partita vive una fase di stallo. Le due squadre sono molte attente in difesa, nessuno vuole perdere punti preziosi contro una diretta concorrente.
Al 62° il Lecce passa in vantaggio. Errore di Di Chiara all’altezza del centrocampo che permette la ripartenza salentina ultimata dal capitano Mancosu che non lascia scampo a Montipò.
La reazione del Benevento è veemente e si concretizza dopo solo nove minuti: Insigne con un bel tocco lancia Coda: l’attaccante campano disorienta il suo marcatore con un bel gioco di gambe e batte l’incolpevole Vigorito.
Ristabilita la parità, Liverani decide di cambiare a centrocampo, inserendo Haye per Tachtsidis, per velocizzare la manovra; qualche minuto più tardi inserisce anche Palombi per uno spento La Mantia, ma i cambi non sortiscono gli effetti sperati. Anzi è il Benevento che al 90° reclama per un presunto rigore che l’arbitro però non ravvisa.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Lecce, Fabio Liverani, a fine gara: “La mia squadra è stata straordinaria. Abbiamo solo concesso un paio di occasioni ma per il resto i miei ragazzi hanno giocato solo nella metà campo avversaria. Tachtsidis? Partita che mi aspettavo ed ha fatto oltre quello che credevo. Falco? Ha fatto molto bene ed ha capito che deve avere una condizione fisica costante per rendere al meglio. Per me è un calciatore di categoria superiore se si allena sempre così. Oggi l’esultanza di Mancosu è stata importante per far capire a tutti quanto questo ragazzo tenga alla maglia giallorossa e sono molto contento per lui“.

Questo invece il pensiero del tecnico del Benevento, Cristian Bucchi: “Sono contento della prestazione, il risultato ci può stare. Facciamo molto in fase offensiva e non riusciamo a concretizzare. Il pari è corretto, ci può stare e andiamo avanti. Coda? Ha sbagliato tantissimo nonostante il gol. Ci può dare di più ed oggi era al 20% delle sue possibilità. Per me Lecce e Benevento lotteranno fino alla fine per la promozione in Serie A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2019/01/20/coda-risponde-a-mancosu-pareggio-tra-lecce-e-benevento
Twitter