Cronaca

Treno parte e il figlio resta sulla banchina

Mentre stava sistemando i bagagli sul treno, non si è accorto della chiusura delle porte e del fatto che il figlioletto di 10 anni era rimasto sulla banchina. E’ accaduto ieri a Roma Termini.

Il padre, su un treno in partenza per Latina, si è reso conto che il treno stava partendo e ha visto il figlio, in lacrime, rimasto sulla banchina da solo. Una pattuglia della polizia ferroviaria, in servizio di vigilanza scalo, insieme a personale Trenitalia, è intervenuta immediatamente occupandosi del bimbo che è stato tranquillizzato e rassicurato dell’imminente arrivo del padre. Quest’ultimo, a bordo del convoglio, è stato informato dal capo treno che il suo bambino era al sicuro.

Nel frattempo il piccolo, accolto presso gli uffici della Polizia Ferroviaria di Roma Termini, è stato accudito, calmato e rassicurato dagli agenti. Ad oggi, sono cinquantacinque i minori rintracciati nell’ultimo semestre dalla Polizia Ferroviaria e riaffidati alle famiglie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE