Interviste & Opinioni

Quando il bue chiama cornuto l’asino….

PRATO – Tav, Travaglio: “Analisi costi-benefici? Chi la contesta senza smontare un solo calcolo fa come i No Vax” https://youtu.be/IvcgOg9Nzf4

Leggo e ascolto Marco Travaglio sempre con interesse, essendo sicuramente uno dei giornalisti più indipendenti e aggressivi in un ambiente pure troppo politicamente corretto. Così sono rimasto sorpreso dal leggere il malfamato paragone tra NO Tav e NO Vax accomunati a suo avviso dalla comune ostilità con la scienza e con la competenza. Come scrive Travaglio: “Ce l’hanno, cioè, con la scienza e con la competenza”.

Che poi sarebbe il ritornello del MANIFESTO TRASVERSALE PER LA SCIENZA firmato da Grillo Beppe e Matteo Renzi e scritto dal leader delle vecchie e smobilitate aree desomarizzate , che debbono incontrare qualche resistenza se dopo il Manifesto trasversale c’è una allarmata interrogazione parlamentare trasversale al Senato

che ripercorre gli stessi toni e temi a difesa dalla scienza, da un tragicomicissimo conflitto di interesse dei genitori novax e dai loro supporter “somari” come Luc Montagnier, Premio Nobel per la scoperta del virus HIV o Giulio Tarro, allievo di Sabin e fresco vincitore del premio internazionale quale miglior virologo del 2018 conferitogli a New York http://www.affaritaliani.it/cronache/premiato-negli-usa-snobbato-in-italia-italiano-il-miglior-virologo-al-mondo-577814.html .

Accusare di conflitto di interesse i NO Vax, é quasi come dare da parte di un Bue del cornuto ad un Asino.

Come farebbero poi personalità del calibro di Montagnier e Tarro ad avercela con la Scienza non è chiaro, mentre abbastanza chiare sono le preoccupazioni di questi e altri scienziati per i potenziali pericoli di un uso non controllato di dieci vaccini su infanti, quando su giovani militari dopo la commissione di inchiesta parlamentare sulle malattie dei militari da uranio impoverito e vaccini , si è deciso di farne massimo 5 e monovalenti,

dopo opportuni monitoraggi dello stato immunitario, anche sui vari virus che si dovrebbero contrastare, in quanto una volta i Comuni Esantemi dell’Infanzia non creavano gli allarmismi odierni, spesso pompati a mala arte (come i 470 morti di Morbillo a Londra del Ministro Lorenzin caso eclatante di flagranza di reato di procurato allarme di cui sarà interessante sentire qualche Procura e il Tribunale dei Ministri ).

Sulle preoccupazioni dei genitori per le leggerezze del Ministero della Salute sarebbe bene che da qualche parte si approfondisse il caso della CUPOLA VACCINI che ha portato all’autosospensione del Segretario Generale del Minisetro della Salute, senza andare indietro nel tempo al tristissimo caso degli emoderivati infetti da virus dell’Epatite C continuati a vendere dopo che era stato scoperto grazie a laute mazzette al vecchio Poggiolini e c. da parte del Conte Dracula del tempo http://www.corrierenazionale.net/2018/12/19/signor-ministro-on-giulia-grillo-cara-collega/ .

Nell’apprezzare lo slancio moralistico di Travaglio e del Governo che lo tiene in alta considerazione, vorrenmo portare queste immodeste riflessioni all’attenzione di quanti amano questo Paese, il suo futuro, e tra questi sicuramente i protagonisti del Governo del Cambiamento. Sui conti della TAV veramente non saprei che dire, se non che un miliardo di euro di perdite per pedaggi è la prima buona notizia di questi giorni, che auspico anticipi la fine dei pedaggi che staranno facendo ricchi gli atlantici, ma stanno strangolando l’economia italiana con i soldi e le strutture degli italiani con in cambio il Ponte Morandi e i peggiori parcheggi non grillizzati d’Europa dove c’è da vergognarsi di fermarsi per fare un bisogno urgente.

La Giustizia è una cosa seria e lascia perplessi vedere uu tribunale che, a fronte di una richiesta di archiviazione della Procura, richiede l’autorizzazione a procedere ad un Ministro in carica durante una situazione politico militare critica (è di questo si tratta sul confine libico-italico). Come cerchiamo di raccontare non mancano dossier ministeriali per i Tribunali dei Ministri, che vogliamo auspicare possano dedicarsi a casi conclamati di conflitti di interesse, procurati allarmi e di attentati alla salute pubblica che abbiamo segnalato con amarezza e che auspichiamo possano essere trattati con urgenza viste le implicazioni per la salute pubblica.

Vincenzo Valenzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE