fbpx

Antonella Rizzato: da panetteria familiare a grande azienda

Print Friendly, PDF & Email

Il pane non e’ un cibo come gli altri, il suo valore simbolico ne fa un bene di meritevole rispetto.

Buttare il pane e’ un gesto dissacrante , ma non tutto il pane e’ pane. Eppure fin dagli egizi sappiamo che servono solo pochi e       basilari ingredienti: acqua, farina e amore….Elementi principali di Grande Impero oggi azienda leader nella produzione di un vero pane artigianale, inimitabile,  a lievitazione naturale con il bollino…La nostra battaglia e la nostra sfida e’ quella di acquistare solo farine di grano italiano perché’ il nostro grano e’ il migliore. Se costa il doppio di quello francese  e’ perché’ vanta un bassissimo glutammato nel processo digestivo fa una massa collosa difficilissima da digerire

L’intuizione che porta alla nascita di Grande Impero, , si deve a Vanda Camiglieri, mamma di Antonella, e alla  forte dell’esperienza imprenditoriale maturata, a conoscenza del grande back-ground che il genero, Stefano Fancello, ha ereditato dal lavoro nei forni di famiglia, nel2006 costituisce la Società e getta le basi di quella visione aziendale che troviamo, tutt’oggi, a fondamento dell’impresa. Così Stefano, ultimo passaggio di una stirpe la cui passione per il pane dura ormai da più di 100 anni, guidato da sua suocera, porta in Grande Impero tutti i “trucchi del mestiere” imparati seguendo le orme del padre e degli zii, perché come lui stesso afferma “fare il pane è molto più di una passione, è qualcosa che fa parte del tuo DNA… o si nasce con la farina che ti scorre nelle vene o non è possibile fare questo lavoro…”.

Nel 2013, all’indomani della scomparsa di Vanda Camiglieri, subentra sua figlia Antonella che, nel frattempo, parallelamente al lavoro nell’impresa di famiglia, ha maturato un’esperienza importante in ambito di organizzazione aziendale, portando avanti interessanti studi nel settore della comunicazione, e specializzandosi come personal coach. Grazie alle conoscenze acquisite e ai profondi valori trasmessi a lei da sua madre, Antonella prende in mano le redini dell’azienda e, in poco tempo, la guida verso quella grande e affermata realtà del food italiano che è oggi. Profondamente convinta che la formazione aziendale sia imprescindibile per avere al proprio fianco un operoso gruppo di lavoro, porta in azienda idee innovative come, ad esempio, quella di apporre sul pane Grande Impero un bollino che lo distinguesse da tutti gli altri pani a lievitazione naturale.

Da tempo coppia nella vita ancor prima che nel lavoro, Antonella e Stefano hanno fuso insieme tutte le loro specificità e i loro saperi, realizzando quella sintesi perfetta tra genuinità, antichi sapori, creatività, ricerca costante che, insieme a tanto amore, sacrificio e etica che tutta l’azienda mette in ogni fase della produzione, fanno di Grande Impero un “pane vero”, artigianale, inimitabile, il primo pane a lievitazione naturale con il bollino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2019/03/07/antonella-rizzato-da-panetteria-familiare-a-grande-azienda
Twitter