fbpx

Zingaretti al Pd, dobbiamo ricostruire l’unita’ tra noi

Print Friendly, PDF & Email

‘Dobbiamo ricostruire una unita’ tra di noi, non unanimismo, ma uno sforzo collettivo con iniziative politiche in cui ci si sente parte di una stessa comunita’ che indichi una via al Paese, dobbiamo credere in noi stessi’. Cosi’ il segretario del Pd Nicola Zingaretti nella prima Direzione dopo l’elezione alla guida dei Dem. Zingaretti ha confermato che nel simbolo per il voto del 26 maggio ci sara’ la scritta ‘Siamo europei’: ‘Dobbiamo rinnovare l’Europa contro il rischio dei sovranisti’.

Mettere mano all’organizzazione del Pd, portare avanti il lavoro per costruire alleanze larghe in vista dei prossimi appuntamenti elettorali, intercettare lo scontento dei “traditi” da Salvini e dal M5s. Sono gli obiettivi fissati da Nicola Zingaretti, durante la sua prima relazione da segretario alla direzione nazionale. Una relazione approvata con la sola astensione dei 17 membri della mozione Giachetti. Un appuntamento convocato proprio per ricevere il mandato dell’organo di indirizzo politico del partito, quale nuovo segretario, a perseguire questi obiettivi. La consapevolezza da cui muove Zingaretti e’ che, a fronte di un governo che sta “portando il Paese al disastro”, trascinato “dall’aggressivita’ di Salvini”, occorre “scatenare una reazione collegiale”, quindi unitaria. E’ proprio sull’unita’ necessaria ad affrontare “questo momento storico drammatico non solo per noi, ma per il Paese” che Zingaretti pone l’accento richiamando tutti i dirigenti del partito alla “responsabilita’”. Un richiamo che segue alle critiche, piu’ o meno velate, arrivate dalla minoranza renziana dopo il risultato delle elezioni regionali in Basilicata.

“Si sta ripartendo con un clima nel quale ci sono le differenze ma una convinta volontà di percorrere una strada insieme”. Lo ha detto Nicola Zingaretti a margine della Direzione del Pd. “Ora bisogna combattere e chiamiamo tutti gli italiani perché noi stiamo ripartendo sul serio -ha aggiunto il segretario del Pd-. Sono molto contento e soddisfatto, ringrazio la nuova direzione per l’atmosfera sincera e unitaria, ha dato vita a un dibattito vero su come rilanciare il partito. Ora si parte con un nuovo Pd e nuove alleanze da costruire insieme”.

Il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti, al termine della direzione del Pd al Nazareno ha annunciato: “Si parte dal 5 al 7 aprile, con tre giornate straordinare di mobilitazione in tutte le strade d’Italia e le piazze, per amore dell’Italia”. Servira’ per presentare, ha spiegato il segretario, “un nuovo Pd e soprattutto per costruire una nuova e un’altra Europa che deve essere l’Europa del lavoro, sociale, che prende in cura le persone, che individua nella casa per i giovani la priorita’ di assumere o nuove politiche contro la disoccupazione. Mi sembra che si sta ripartendo con un clima nel quale ci sono anche differenze, pero’ sono molto contento che ci sia anche una convinta adesione nel provare a percorrere una strada insieme”, ha concluso Zingaretti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2019/03/26/zingaretti-al-pd-dobbiamo-ricostruire-lunita-tra-noi
Twitter