Economia e Finanza

Auxilia finance: benvenute nuove disposizioni eba a tutela dei consumatori

Samuele Lupidii: “I dispositivi di governance e di controllo sui prodotti bancari al dettaglio sono già ampiamente rispettati dal nostro modo di operare” 

“Accogliamo con piacere i nuovi requisiti della Banca d’Italia che danno attuazione agli Orientamenti dell’Autorità Bancaria Europea (EBA) sui «Dispositivi di governance e di controllo sui prodotti bancari al dettaglio», entrati in vigore a gennaio 2019. Auxilia Finance, infatti, da sempre opera nel pieno rispetto delle regole e per la tutela dei consumatori e, per questo, è in grado di offrire attraverso la sua rete di consulenza prodotti bancari sostenibili e coerenti con gli interessi, gli obiettivi e le caratteristiche dei propri clienti”.

È questo il messaggio di Samuele Lupidii Amministratore Delegato di Auxilia Finance una società leader nella mediazione creditizia, che ha partecipato quale unico rappresentante del settore al seminario ABI dedicato alle procedure di controllo sui prodotti bancari “Product governance per i prodotti bancari al dettaglio. Modifiche alle disposizioni di trasparenza” in corso a Milano.

La normativa ha l’obiettivo di rafforzare il complesso delle disposizioni a presidio della correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti, assicurando che l’offerta dei prodotti bancari e finanziari sia rivolta alle tipologie di clientela individuate nella fase di ideazione e di commercializzazione dei prodotti medesimi, per le quali essi possano risultare adatti.

Il valore aggiunto rappresentato da queste operazioni permetterà al mediatore una profilazione sempre più approfondita e attenta alle reali esigenze del suo interlocutore, per offrire prodotti, ma anche servizi e strumenti, adeguati alle sue specifiche condizioni economiche, sempre in coerenza agli interessi, gli obiettivi e le caratteristiche della persona a cui è destinato.

Oggi la mediazione creditizia rappresenta il 20% del totale del credito ai privati erogato in Italia, una quota che è destinata a crescere sensibilmente per molteplici fattori, uno per tutti sono le trasformazioni in atto nel sistema bancario. Così le nuove disposizioni giungono a proposito, implicando la necessità di adeguamento da parte dei mediatori creditizi ai nuovi requisiti in materia di commercializzazione dei prodotti bancari al dettaglio. Una piccola rivoluzione a cui Auxilia Finance dà il più convinto dei benvenuti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE