Sport

Serie B, vittoria e vetta per il Lecce

Continua il sogno promozione del Lecce. La squadra salentina supera 4-1 il Carpi e raggiunge momentaneamente il primo posto in classifica, in attesa degli impegni di Brescia e delle inseguitrici Palermo e Benevento.

Netta la vittoria dei giallorossi di Liverani al Via del Mare. A sorpresa, però, nel primo tempo sono gli ospiti a fare la partita. Al 5′ Arrighini che si presenta clamarosamente a tu per tu con Bleve, ma il portiere giallorosso salva i suoi con una fantastica parata di piede. L’estremo difensore salentino è ancora protagonista al 20′ con la bella parata sulla conclusione da fuori di Coulibaly.

I padroni di casa sembrano meno brillanti del solito. La risposta del Lecce è affidata alla coppia centrale difensiva con Meccariello nell’insolita veste di assistman e Lucioni fermato sul più bello.

Tutt’altra musica nel secondo tempo. È un altro Lecce quello che rientra in campo dopo l’intervallo. Al secondo minuto va vicino al vantaggio con la conclusione a giro di Petriccione. Due minuti dopo i giallorossi protestano per un netto fallo di mano di Kresic sulla conclusione di Tachtsidis, ma l’arbitro Piscopo fa proseguire. Il gol dei padroni di casa è nell’aria ed arriva meritatamente al 55′ con Venuti che si trova in area di rigore e firma il vantaggio con una botta di sinistro.

Finisce praticamente qui la partita del Carpi. Il Lecce in due minuti trova infatti altre due reti, la prima con capitan Mancosu e la seconda con Falco. Al 73′ Tumminello partecipa al festival del gol firmando il 4-0. Suagher, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, firma la rete della bandiera del Carpi. Con i 3 punti la truppa di Liverani vola a quota 57 ed aggancia al primo posto il Brescia che ha due partite in meno.

Saverio Sticchi Damiani, presidente del Lecce, ha parlato ai microfoni nel dopo partita. Queste le sue dichiarazioni: “Il primo tempo è stato complicato, il terreno ci ha impedito di giocare al meglio. Nel secondo tempo con il campo più asciutto la squadra ha praticato il suo calcio giocando bene e facendo grandi cose. La settimana scorsa mi ero lamentato molto della conduzione arbitrale ma non volevo cercare alibi, oggi non voglio tornare sull’argomento. Dobbiamo prepararci per Perugia, bisognerà valutare in che condizioni arriveremo e vedere la situazione infortunati, oltre a Lucioni che mancherà per squalifica. Sono comunque sicuro che chiunque scenderà in campo farà del suo meglio”.

Questo invece il commento di Fabrizio Castori, allenatore del Carpi: “Nel secondo tempo siamo entrati molli. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo ma nella ripresa abbiamo avuto un comportamento passivo ingiustificabile. Avevamo 12 assenze ma l’atteggiamento non deve essere rinunciatario. Abbiamo commesso diversi errori che sono figli di lacune caratteriali. La cosa più importante da fare era giocare al nostro ritmo. Purtroppo siamo calati commettendo errori dal punto di vista caratteriale. Arrighini si è fatto male alla caviglia, speriamo non sia grave. Io ho sempre detto che il Lecce poteva giocare per la Serie A. Lecce, Palermo e Brescia sono le tre più forti del campionato”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE