Estero

Famosa chef tra le vittime, il selfie prima dell’esplosione

Madre e figlia uccise, prima dell’attacco avevano postato un selfie. Nilanga Mayadume stava facendo la colazione di Pasqua con sua madre, Shantha Mayadume, nota chef del paese, nell’hotel Shangri La di Colombo, quando si è verificata una delle terribili esplosioni che hanno colpito tre alberghi di lusso della capitale dello Sri Lanka. La ragazza, che aveva 30 anni e aveva studiato all’Università di Londra, poche ore prima degli attentati aveva condiviso una sua foto con i suoi parenti su Facebook con la didascalia: “Easter breakfast with amily”. Secondo i media locali, nessuno di loro è sopravvissuto.

Una sua amica Radha Fonseco ha detto a Gulf News: “Nilanga era una ragazza molto popolare al college e, oltre al fatto che era brillante e intelligente, sua madre Shantha Mayadume, una rinomata chef, l’ha resa ancora più popolare al college. Lei (la madre) era molto rispettata e una chef a cui ispirarsi per tutto lo Sri Lanka”.

Ogni cingalese conosceva infatti Shantha Mayudume, direttrice, tra le altre cose, di una famosa scuola chiamata Shantha Mayadunne School of Cooking Art, in cui insegnava le sue ricette “veloci e facili”, come lei stessa le definiva. Aveva inoltre vinto diversi premi, aveva pubblicato due libri di cucina e ospitato i primi programmi di cucina dal vivo realizzati dalla Sri Lanka Rupavahini Corporation, la rete televisiva nazionale del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE