Politica

Per un’Italia e un Europa forti

Il timore che l’Italia vada a sbattere grazie alla paralisi gialloverde, va prendendo corpo sempre più, vedendo la guerra interna gialloverde che ricorda troppo i famosi ladri di Pisa, che mentre va a colpire scompostamente affamati e disgraziati vari (di pane e acqua nel mediterraneo, di corrente elettrica a Roma, di Erotomani da castrare, indolenti da sfumare,  di ladruncoli da fustigare,  ecc.),, mostrando il pugno duro del restauratore, il celodurismo non va più di moda per timori chimici…, gli.  “Alleati ” gialloverdi si scambiano leggi preconfezionate imposte a colpi di decreti e fiducie che rischiano di finire di affondare questo Paese, sull’altare di promesse elettorali passate e future da mantenere, inscritte malamente nel contratto GV.
Tutto si realizza tra un presunto  cadavere su cui passare e l’altro, mentre lo spread sale, il debito pure e l’Italia affonda nel mediterraneo, oltre che nel ridicolo di un triunvirato che si azzuffa in prima serata come fossero in un bar del porto.
Uno spettacolo che imbarazza, e ci sta portando all’irrilevanza nello scenario mediterraneo, dove pure ruoli chiave e interessi italiani abbiamo avuto e abbiamo, che sta completando la svendita dei gioielli del Paese, dalle Industrie, alla rete turistica soffocata dalla spazzatura, dalle buche e da Equitalia, che di equo ha solo il nome, mentre cupole vaccine, atlantiche cooperative e draculee saccheggiano il Paese, intoccabili , al massimo qualche carezza non affettuosa…
È tempo che rispondendo al tuo appello del 1 Maggio a Portella della Ginestra, si ritorni in campo, in zona Cesarini, e si rilanci la partita di Libertà Fraternità e Uguaglianza, che restano pericolosamente attuali, minacciate da nuove improbabili superiorità non più nordiche ma tricolori, che in una Europa e in mondo globale lasciano il tempo che trovano.
C’è bisogno di Giustizia per tutti, e di partecipazione reale ai processi di produzione e di redistribuzione della ricchezza in un Mondo multipolare e solidale. Di uno Stato e di un’Europa efficienti.
 Per questo c’è bisogno di rilanciare il Socialismo Europeo e votare per Frans Timmermans Presidente della Unione Europea https://www.facebook.com/1891926127734235/posts/2273225946270916/
Vincenzo Valenzi
Circolo IT PSE
Il Post di Macaluso sulle Inquietudini…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE