fbpx

Solidarietà del Sindacato Unsiau alla CGIL

Attualità & Cronaca

E’ vergognosa la vicenda accaduta a Roma sotto l’edificio della Cgil, assaltata da esponenti No Green Pass Alcuni partecipanti hanno cercato di forzare l’ingresso della suddetta sede Manifestiamo la massima solidarietà al sindacato  perché Il diritto a palesare le proprie idee non può e non deve mai degenerare in atti di aggressione e intimidazione   È inaccettabile che la legittima espressione delle proprie idee possa sfociare in aggressioni e atti d’intolleranza di qualsiasi genere.

 Esprimere le proprie opinioni e manifestare pacificamente è legittimo, usare la violenza invece no.

Il Partito democratico «chiede a tutte le forze di maggioranza e di opposizione dell’ordine repubblicano di esprimere la più ferma e assoluta condanna di quanto accaduto» dichiara Enrico Borghi della segreteria nazionale del Pd mentre arrivano le immagini degli scontri nelle strade del centro di Roma. «Questi non sono manifestanti, sono delinquenti. Massima vicinanza alle Forze dell’Ordine.

Basta con questa violenza inaudita, basta strumentalizzare i vaccini e il green pass» scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Condanna per quanto accaduto arriva anche da Lega e Fratelli d’Italia, le due forze del centrodestra nonostante abbiano posizioni più critiche nei confronti della vaccinazione anti-Covid e dell’obbligo di green pass. «La violenza non è mai giustificata, non è mai la soluzione.

Non confondiamo la violenza di pochi criminali con le richieste ragionevoli di chi vuole tutelare salute, diritti, libertà e lavoro» dice il leader della Lega Matteo Salvini. «Quelle delle violenze viste oggi a Roma sono immagini vergognose. 

La Segreteria Nazionale UNSIAU esprime la  totale vicinanza alle forze dell’ordine e la piena solidarietà al segretario dalla Cgil, Maurizio Landini e palesa  assoluto sostegno e vicinanza all’o.s. CGIL, vittima del vile attacco alla sua sede di Roma.

Quest’aggressione colpisce realtà che si sono distinte per il loro impegno politico sociale e per la loro costante presenza sul territorio. In una fase di emergenza sanitaria, non mancano di manifestarsi forme preoccupanti di intolleranza. Contro le quali, sempre, continueremo a batterci.

Per noi è stato un  duro attacco alla democrazia  e a tutto il mondo del lavoro che si intende respingere  con assoluta fermezza perché i sindacati rappresentano un presidio fondamentale di democrazia e dei diritti dei lavoratori L’ Italia non ha bisogno di comportamenti irresponsabili e non è tollerabile un atto di una violenza inaudita.

Chiediamo che vengano individuati e  assicurati alla giustizia i responsabili di tali vergognose azioni che utilizzano la pandemia quale strumento per organizzare la violenza che va respinta senza ma e senza se. 

Desideriamo che la nostra società sia composta da volti e non  da maschere. Fatti non foste per viver come bruti ma per seguire virtude e conoscenza.

Adriana Domeniconi

Vicesegretario Nazionale dell’O.S. UN.SI.AU Settore Industria- Terziario- Terzo Settore


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE