fbpx

L’Italia che piange

Cronaca

Egregio Direttore in allegato una considerazione sulla salute dell’ITALIA attuale.

Grazie Donato Arciuli

Ho raffigurata la gloriosa  Bandiera Italiana a mezz’asta e con il fiocco nero, perché questa è la dura realtà che l’ITALIA, culla dell’Arte, di Diritto, con Città Meravigliose, tanto in diversi commenti ai miei concittadini che vanno all’Estero li ho esortati a visitare prima le Meraviglia dell’Italia, che ha tutto, dalla cucina la migliore del mondo, ai Castelli, alle Piazze.

E pensare che avevano tentato di cambiare l’Inno Nazionale,” Fratelli d’Italia”.

Ora questa Bandiera da me raffigurata, piange per le sofferenze  che il Popolo Italiano, I Cittadini, e x Cittadino sono compresi le piccole aziende, molte di queste hanno dichiarato fallimento, perchè non c’è potere di acquisto. Sono ridotte spese per generi alimentari, alcuni riescono a malapena a mangiare il primo, per non parlare della frutta il cui costo con l’euro è salito alle stelle. La UE doveva essere solo una configurazione di Unione dei Popoli, Non va dimenticato, che gli esercenti stavano bene attenti ad esporre il prezzo in euro e lira, quindi hanno anche loro contribuito a rendere sempre più difficile la vita dei cittadini onesti. Ora ho smesso di seguire la varie trasmissioni tv, tanto solo parole, ma i sindacati che fanno, assolutamente Nulla. Tutto questo da quando sono entrati in politica, e non parliamo delle Associazioni di Categorie, per nominare una l’Associazione dei Consumatori, solo belle parole.

Non parliamo poi delle Opere, il Ponte di Messina, opera irraggiungibile per i costi, anche nella difficoltà  di assumere personale e acquisto del materiale. Una soluzione potrebbe essere di dare l’incarico al Genio Militare sia per il personale che per l’acquisto del materiale.

Perché in  ITALIA tutto è difficile.

In Norvegia, un ingegnere italiano è riuscito a progettare due tunnel, uno per ogni senso di marcia, a solo, se ben ricordo, a 30 mt. di profondità, sfidando i fiordi

Ora mi preme fare una considerazione sulle primarie del PD  e mi rivolgo all’uomo della strada, che con le tasse da pagare e con i vari rincari non riesce a sopravvivere sino al fine mese, perché èn andato a votare:

Inoltre desidera evidenziare che il 70% dei voti che ha ottenuto Renzi, non è il voto del Popolo, ricordiamo il 4 dicembre, Andiamo al voto popolare anticipando le Elezioni, con qualunque sistema. Non possibile perché il PD avrebbe una grande SORPRESA

Un appello ai cittadini, facciamo sventolare la Bandiera tricolore

Donato Arciuli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE