fbpx

Brexit: Bce, Banche Ue si preparino a scenario peggiore

Economia e Finanza

“Le banche europee devono decidere come affrontare la Brexit e prepararsi al peggio sarebbe opportuno”. E’ l’avvertimento che lancia Sabine Lautenschlaeger, numero due della vigilanza bancaria che fa capo alla Bce. “Noi abbiamo fatto i nostri compiti a casa” e “insieme alle autorita’ nazionali abbiamo messo a punto un piano per affrontare la Brexit dal punto di vista della vigilanza”, ha spiegato.

“Le Banche europee devono decidere come affrontare la Brexit e prepararsi al peggio sarebbe opportuno”. E’ l’avvertimento che lancia Sabine Lautenschlaeger, numero due della vigilanza bancaria che fa capo alla Bce, durante un discorso a Francoforte. “Noi abbiamo fatto i nostri compiti a casa” e “insieme alle autorita’ nazionali abbiamo messo a punto un piano per affrontare la Brexit dal punto di vista della vigilanza”, ha spiegato, sottolineando che “il messaggio piu’ importante e’ che noi ci atterremo ai nostri standard”.

Lautenschlaeger ha precisato che “faremo resistenza a qualsiasi tentativo di abbassare i livelli di vigilanza” perche’ “tutte le Banche nell’Eurozona devono soddisfare i nostri standard di qualita’, non importa se arrivano dal Regno Unito o da qualsiasi altro luogo” in seguito alla Brexit. Ha quindi spiegato che le Banche che operano nell’Eurozona devono essere “Banche vere” e “non societa’ bancarie fittizie”. Una “banca vera”, ha sottolineato, “deve avere una specifica divisione locale per la gestione dei rischi, personale locale a sufficienza e una indipendenza operativa”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE