fbpx

“Pizzeche e vase nun fanno pertuse e maniate ‘e zizze nun fanno criature”

Interviste & Opinioni

Dialogo immaginario tra due monache sulla castità

Veronica: “Hai visto, amore mio, come si agitano i frequentatori del blog “Come Gesù” quando il bravo don Mauro Leonardi ospita scritti di qualche persona omosessuale?”

Teresa: “Sì, sì, e si agitano ancora di più se la persona in questione è cristiana ed è persuasa che non ci sia niente di male nell’amore tra due persone omosessuali”

Veronica: “Sembra impossibile che ancora oggi, terzo millennio, qualcuno nel nostro civile Paese ritenga ancora peccato mortale l’amore tra due persone omosessuali. Peccato mortale l’amore omosessuale, e peccato mortale sciogliere un bambino nell’acido. Solo che il secondo è un po’ più mortale del primo. Così si ragiona… “

Teresa: “Amore mio, ricordi Senofane di Colofone? «Ma se buoi, cavalli e leoni avessero le mani e sapessero disegnare, i cavalli disegnerebbero gli dei simili a cavalli e i buoi gli dei simili a buoi». Il filosofo si riferiva all’aspetto, ma non fanno qualcosa di analogo alcuni cristiani ancora oggi? Un uomo inconsapevolmente ingiusto si dipinge un dio ingiusto. Ritiene un male l’amore omosessuale? E’ sicuro che anche agli occhi di Dio l’amore omosessuale sia un male”

Veronica: “Ascolta, ti leggo un commento alla lettera del signore che parla di casto amore omosessuale:«Buongiorno, signor Sergio. Non ho capito il senso che lei da alla parola “casto”… Guardando la Treccani ho ritrovato questo significato: Che si astiene, con gli atti e con la mente, dai piaceri sessuali, sia in modo assoluto sia con l’osservanza di precise norme morali. Quali sono le norme morali cui lei si ispira?». Che ne pensi? Possono essere caste due persone omosessuali che fanno l’amore? Il nostro amore, ad esempio, secondo te, è casto?”

Teresa: “Secondo me una differenza si può fare. L’amore tra due persone omosessuali innamorate che fanno l’amore proprio perché sono innamorate, può definirsi casto. L’amore tra due persone omosessuali che non si amano ma fanno sesso solo per provare piacere, può definirsi non casto. Ovviamente non ritengo che quest’ultimo sia peccato, sempre che non si diventi schiavi del sesso… “

Veronica: “Ad ogni modo il significato del termine «castità» per la Chiesa cambia secondo le persone cui è riferito. La castità degli sposi, ad esempio, non è la castità dei fidanzati. Nel Catechismo c’è scritto: «Gli atti coi quali i coniugi si uniscono in casta intimità… ». Però, se la loro unione non ha il duplice fine del matrimonio: il bene degli sposi e la trasmissione della vita, se ad esempio, fanno ricorso al preservativo per non mettere al mondo pargoletti, ecco che il loro amore non è più casto”

Teresa: “E la castità dei fidanzati?”

Veronica: “I fidanzati, se vogliono osservare la castità, possono scambiarsi qualche bacino, qualche innocente carezza. «Manifestazioni affettive che portano normalmente all’eccitazione sessuale sono inaccettabili perché separano l’esercizio della genitalità dal dono totale di sé e dalla procreazione», così scrive un sacerdote domenicano.

Teresa: “Ma dai, amore mio, pizzeche e vase nun fanno pertuse e maniate ‘e zizze nun fanno criature, dice un proverbio napoletano”

Veronica: “Eppure questa è la castità che la Chiesa si aspetta dai fidanzati. Ma cambia ancora significato, la castità, se riferita a noi monache, ai preti, ai monaci. In questo caso la castità è astinenza assoluta dall’esercizio della sessualità”

Teresa: “E’ la stessa castità che la Chiesa si aspetta dalle persone omosessuali. Solo che monache  e preti fanno una libera scelta (sempre che per davvero si tratti di una libera scelta), mentre le persone omosessuali sono costrette ad abbracciare la castità se non vogliono finire all’inferno… “

Veronica: “Si, all’inferno che è in testa a chi si dipinge un dio a sua immagine a somiglianza. Così va il mondo, certamente non il cielo… “.

Renato Pierri


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE