fbpx

La marcia delle donne a Caracas contro la repressione

Estero

FIORI E ABITI BIANCHE CONTRO MADURO. GIU’ LA STATUA DI CHAVEZ

Sfila a Caracas il corteo delle donne venezuelane per protestare contro il chavismo e la repressione degli oppositori. Il governo di Nicolas Maduro ha dispiegato poliziotte in prima fila per arginare la marcia. Le ‘mujeres’ della capitale si sono date appuntamento nella piazza Brion del quartiere Chicaito prima di raggiungere la sede del ministero degli Interni, nel centro della citta’. “Eccoci qua, siamo le mamme del Venezuela”, ha dichiarato Maria Corina Machado, assicurando che le proteste proseguiranno fino “alla fine della tirannia”. Una statua di Hugo Chavez e’ stata abbattuta e poi bruciata a Villa del Rosario, nello stato venezuelano del Zulia.

Migliaia di donne sono scese in strada a Caracas e in altre citta’ del Venezuela per manifestare contro il presidente Nicolas Maduro e la sua repressione sanguinaria delle proteste che dal 1 aprile ha causato – finora – 37 vittime accertate. Vestite di bianco, ricordano le “damas de blanco” che da anni a Cuba – il principale alleato di Caracas – chiedono la liberazione dei prigionieri politici del regime castrista. Hanno con loro anche la bandiera venezuela dagli sgargianti colori, oro, blu e rosso L’assembramento piu’ folto e’ a piazza Brion de Chacaito, nella parte orientale di Caracas. Il loro obiettivo e’ marciare verso la sede del ministero dell’Interno e della Giustizia (in Venezuela formano un unico dicastero) nel centro della capitale per chiedere la “fine della repressione” La marcia e’ stata ostacolata dalle forze della Guardia Nacional Bolivariana (GNB, la polizia militare) e della Policia Nacional Bolivariana (PNB) che hanno schierato molte agenti donna e fatto cambiare percorso alle donne in bianco. Tra loro oltre una decina di deputate. Mentre sfilano per le strade di Caracas scandiscono come una litania i nomi delle 37 vittime. Secondo la coalizione delle forze di opposizione ‘Mesa de la Unidad Democr+ítica’ (MUD) ha altre donne stanno partecipando alla protesta pacifica in almeno altri 10 stati. Nella zona orientale di Caracasstanno contro-manifestando decine di donne chaviste sostenitrici di Maduro, deflino ed erede di Hugo Chavez, fondatore del movimento bolivariano morto del 2013.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE