fbpx

Francia. Prime indiscrezioni, Macron al 62,5 per cento. Affluenza in calo

Estero

Il candidato centrista Emmanuel Macron sarebbe ampiamente in testa nel ballottaggio per le presidenziali francesi, con il 62,5% dei voti: le prime indiscrezioni, da prendere con cautela, anche perché le urne non sono ancora chiuse, arrivano come già accaduto al primo turno dai media belgi. Il canale Rtbf cita una fonte del ministero dell’Interno francese, che aggrega i risultati dei sondaggi all’uscita dei seggi.

Rispetto al voto di dieci anni fa il ribasso è forte, perché alle 17 l’affluenza era stata del 73,87%. Tuttavia, il dato supera quello della precedente volta in cui un candidato dell’estrema destra (in quell’occasione Jean-Marie Le Pen, padre di Marine Le Pen, nel 2002) era arrivato al secondo turno, perché il dato era stato del 58,45%. I dipartimenti dove l’affluenza sinora è stata minore sono quelli di Corsica del Sud (53,6%), Corsica del Nord ( 56,4%), che due settimane fa votarono a favore di Le Pen, e Senna-Saint-Denis (54,6%) che appoggiò il candidato della sinistra radicale, Jean-Luc Mélenchon.

Il tasso di astensionismo degli elettori francesi alle presidenziali potrebbe attestarsi tra il 25 e il 27% secondo la stima di quattro istituti demoscopici. L’astensione sarebbe del 26% secondo Ipsos, del 27% secondo Harris Interactive, del 25% per Ifop e del 26% secondo Elabe. Astensione in netto aumento a Parigi dove alle 17 si e’ registrata un’affluenza del 58,77%. Era stata del 64,04 alla stessa ora del ballottaggio delle elezioni presidenziali del 2012.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE