fbpx

Orlando, non doveva uscire telefonata di Renzi con il Padre

Cronaca

SUBITO LE NORME ANTI-ABUSI. SU PM DI NAPOLI FASE DI ISPEZIONE

 “Se si vuole risolvere il problema delle intercettazioni si approvi la legge”. E’ quanto sostiene il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, intervistato da Repubblica. Non esiste la certezza che non uscira’ piu’ una telefonata, precisa, “ma la mia legge limiterebbe il rischio”. Sulla telefonata Renzi figlio-Renzi padre, Orlando dice di avere pensato “che non doveva stare sul giornale perche’ non ha alcuna rilevanza penale. Quindi non doveva stare neppure tra gli atti processuali. E mi sono ancor piu’ sorpreso che, non essendoci, fosse stata diffusa. Per questo e’ necessario fare la massima chiarezza”.

“Se si vuole risolvere il problema” delle fughe di notizie sulle intercettazioni “si approvi la legge”: a chiederlo e’ il ministro della Giustizia, Andrea Orlando. In un’intervista a Repubblica, Orlando ha ricordato che ha “lavorato da tre anni” a questa legge che per lo meno “limiterebbe il rischio” della diffusione impropria delle intercettazioni. Sulla telefonata Renzi figlio-Renzi padre pubblicata dal Fatto quotidiano, il Guardasigilli ha affermato che “non doveva stare sul giornale perche’ non ha alcuna rilevanza penale”. “Quindi”, ha aggiunto, “non doveva stare neppure tra gli atti processuali. E mi sono ancor piu’ sorpreso che, non essendoci, fosse stata diffusa. Per questo e’ necessario fare la massima chiarezza”. Orlando non si e’ sbilanciato in una valutazione sul contenuto della telefonata: “Entrare nelle dinamiche familiari altrui e’ difficile quando si e’ direttamente coinvolti, figurarsi su quelle pubblicate da un giornale”, ha osservato, “mi sembra un elemento di incivilta’ pretendere di trarre valutazioni politiche da una conversazione del genere”. “Ho pensato che non era giusto diffonderla, chi si trova una conversazione del genere tra le mani, e’ difficile che dica di no”, ha aggiunto, “il problema e’ evitare le fughe. Intervenire sulla pubblicazione diventa complicato nell’epoca di Internet “. Per Orlando e’ sbagliato parlare di ‘privacy attenuata’ per i soli politici: “… e chi e’ un uomo pubblico? Il potere non e’ solo politico. Perche’ non ci dovrebbe essere la privacy attenuata per i giornalisti? Lei ha un potere molto grande, perche’ non attenuare la sua privacy per vedere come esercita questo potere? Capisce che su questa via si sa dove si inizia ma non d


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE