fbpx

Il fondatore di Twitter si scusa per elezione Trump: ‘internet ha fallito’

Cronaca

Il cofondatore di Twitter Evan Williams ha chiesto pubblicamente scusa in un’intervista al New York Times per il contributo che il social media potrebbe aver dato alla vittoria elettorale di Donald Trump. ‘E’ stata un brutta cosa, perche’ senza Twitter molto probabilmente non sarebbe diventato presidente’, ha detto Williams: ‘Mi dispiace’. Lo stesso presidente ha affermato che senza Twitter non avrebbe conquistato la Casa Bianca. Trump ha 30 milioni di follower sul suo account personale e viene criticato per comunicare tramite Twitter scavalcando spesso i media tradizionali.

“Internet is broken”, non funziona piu’. Nell’intervista al New York Times in cui si scusa perche’ Twitter ha contribuito alla vittoria elettorale di Donald Trump, il cofondatore del social media, Evan Williams, si spinge in una riflessione piu’ profonda sull’intera galassia del web, che “favorisce gli estremi”. “Pensavo che se avessimo dato a tutti la possibilita’ di esprimersi, il mondo sarebbe diventato automaticamente un posto migliore. Mi sbagliavo”, conclude. E’ cio’ che pensa da qualche anno, ma “le cose stanno peggiorando”.

“E’ stata un brutta cosa, perche’ senza Twitter molto probabilmente non sarebbe diventato presidente”, ha detto Williams: “Mi dispiace”. Lo stesso presidente americano alcune settimane fa ha affermato che senza Twitter a quest’ora non avrebbe conquistato la Casa Bianca. Trump ha 30 milioni di follower sul suo account personale e viene criticato per comunicare tramite Twitter scavalcando spesso i media tradizionali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE